Pomodori secchi, sole e sale

Scritto da Giuseppe Capano il 9 gennaio 2016 – 22:06 -

Pomodori secchi 318Nella ricetta di ieri un ingrediente importante erano i pomodori secchi, una versione del prodotto fresco che nel sud dell’Italia è da sempre elemento comune nella cucina.
Perché prima ancora dell’avvento dei moderni sistemi di conservazione nelle giornate assolate esisteva questo metodo di prolungamento della vita del pomodoro arrivato intatto fino ai nostri giorni (per fortuna!).

Allora come oggi si trattava semplicemente di sfruttare due elementi abbondantemente presenti in natura, il sole e il sale, e lasciare il tempo a loro di disidratare l’ortaggio ricco di acqua lasciandogli intatto tutto il sapore e le prerogative nutrizionali.
I pomodori secchi sono quindi una presenza secolare (o almeno da quando sono arrivati dall’America) per lo stile alimentare mediterraneo e in cucina il loro uso è stato ed è tutt’ora una risorsa preziosa nei mesi freddi quando il pomodoro fresco naturalmente non cresce.
Anche se oggi con il mercato globale del tutto, sempre e comunque la stagionalità viene tristemente aggirata dal punto di vista commerciale.
In ogni caso con questo ingrediente conservato sono nate nel tempo numerose preparazioni che vedono quasi sempre la combinazione del pomodoro secco con l’ottimo e salutare olio da olive, profumate erbe come alloro, basilico e origano, aromi forti e intensi come aglio e peperoncino.
La grande produzione e filiera di pomodori biologici con le tante e squisite varietà presenti nelle varie regioni non poteva non sfruttare questo secolare metodo di conservazione allargando così i grandi vantaggi del consumo di un alimento biologico privo di sostanze chimiche e esaltandone al massimo le doti preventive e in parte curative.
Il pomodoro, infatti, a fronte di un basso contenuto calorico è ricco di vitamina C, vitamina A, betacarotene e di licopene, quest’ultima la sostanza più interessante e studiata negli ultimi tempi per la sua efficacia nei confronti di molte patologie moderne.
I pomodori secchi conservano tutte queste preziose sostanze con un interessante risvolto positivo tipico dei pomodori secchi sott’olio dato dall’aumento del livello di licopene grazie alla contemporanea presenza dell’Olio Extravergine di Oliva.
Ma mi riprometto al più presto di approfondire meglio il ruolo e l’uso dei pomodori secchi in cucina!!!

Pomodori secchi sole 518


Tags:
Postato in Alimenti, Cibo, Mondo alimentare, Olio-Cibo | Nessun commento »

Aggiungi un commento