A sorpresa il bergamotto in persona!

Scritto da Giuseppe Capano il 6 febbraio 2014 – 16:52 -

Bergamotto aperto 318Da piccolo vedevo gli alberi di bergamotto quando passavo il lunghissimo periodo estivo in terra di Calabria, li confondevo con gli altri agrumi, a volte mi sembravano strani limoni, a volte arance immature.
Li ho poi ritrovati solo nei racconti di qualche parente che con questi frutti faceva alcune conserve o si ingegnava a sfruttare il potente e piacevole profumo per realizzare cose che andavano al di la dell’uso alimentare.

Più avanti ancora eccolo comparire in tisane profumate, piuttosto che in qualche prodotto dolciario o come essenza preziosa e di irresistibile fascino.
Non me lo ero però mai trovato davanti nella sua presenza fresca di agrume anche perché immaginavo, evidentemente a torto, che questi frutti finissero tutti immediatamente all’industria di trasformazione e non avessero mercato da freschi.
Così è stata una piacevole sorpresa vederlo comparire tra i frutti di stagione presenti sul mercato del biologico, strofinare con le dita la buccia e inebriarsi del suo tagliente profumo, aprirlo a metà e volerlo assaggiare da dentro, per capire meglio, per ascoltare il suo racconta e percepire la sua anima di natura.
È un racconto a dire vero articolato e complesso per cui dovrò meditare molto bene sulle parole ascoltate dal bergamotto e se vorrò trovare un modo per dargli dignità in cucina saper pazientare un po’.
Intanto me ne godo la presenza fisica e siccome la cara amica Alessandra mi ha fornito alcuni campioni del suo eccellente olio da olive profumato proprio con il bergamotto una sinergia interessante potrebbe già nascere!

Bergamotto intero 518


Tags: ,
Postato in Alimenti, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento