Bacche e mele per un delizioso dessert

Scritto da Giuseppe Capano il 5 ottobre 2015 – 22:50 -

Crema dolce di mele al profumo di ginepro 318L’affinità delle bacche di ginepro con la frutta è per me nota da tempo, non mi ricordo più quando e ancora faccio fatica a ritrovare il libro, ma tutto è iniziato con il racconto trasversale e storico di una vicenda di alimentazione.
Queste bacche di montagna per un incrocio di sapori o forse per la mancanza di sapori (cioè la mancanza di alternative aromatiche a disposizione) sono finite un tempo accanto a della frutta.

Nulla a che fare con i dolci o la pasticceria, leggendo il racconto però una lampadina mi si è accesa in testa e subito dopo ricordo di essere andato in cucina a provare la prima combinazione tra frutta e ginepro declinata in una golosa e dolce improvvisazione.
Da allora le bacche sono uno dei punti fermi di dolci a base di frutta quando quel loro particolare sentore di balsamico mi piace tiare fuori e lasciare che con i sensi porti ai monti, all’aria pura, a narrazioni lontane e misteriose.
Tra i frutti che ho ritrovato particolarmente deliziosi con il ginepro ci sono la pera e la mela con questa ultima in particolare a stimolarmi sempre, forse per la forte assonanza di sempre della mela con la montagna.
L’articolo uscito su Cucina Naturale, come dicevo ieri, mi ha stimolato e fatto riemergere tutti questi ricordi, sensazioni, profumi, odori, aromi e quindi la voglia di provare al volo altro.
Un nuovo dessert con protagonista la mela e il ginepro, leggero, semplice, funzionale, salutare, senza carico di grassi e dolcificanti eccessivi.
Mi è piaciuto molto e lo regalo ai miei affezionati lettori.
Che spero gradiranno!!!

Crema dolce di mele al profumo di ginepro

Crema dolce di mele al profumo di ginepro 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 mele rosse,
  • 6 bacche di ginepro,
  • 3 cucchiai di zucchero di canna,
  • 250 ml di bevanda di soia,
  • 1 cucchiaino raso di agaragar mescolato a 1 cucchiaio di maizena

Preparazione

  1. Sbucciare le mele, dividerle a metà eliminando i semi interni e affettarle mettendole direttamente in una casseruola bassa insieme alla metà delle bacche di ginepro schiacciate.
  2. Aggiungere lo zucchero di canna e cuocere a calore medio per 10 minuti abbondanti fino a intenerire la frutta.
  3. Nel frattempo versare gradualmente la bevanda di soia sul composto di agaragar e amido messo in un pentolino sciogliendolo senza formare grumi.
  4. Unire le restanti bacche di ginepro schiacciate e portare lentamente a ebollizione mescolando con molta cura perché man mano tenderà ad attaccarsi sul fondo, cuocerlo a calore basso per 2-3 minuti.
  5. Frullare le mele cotte con tutte le bacche, filtrare tramite un colino a maglie fitte la bevanda di soia schiacciando eventuali parti più addensate e aggiungerla alla crema di mele mescolando bene.
  6. Suddividere in 4 piccoli stampini semplicemente bagnati e conservare in frigorifero per almeno 2 ore, quindi sformare e decorare a piacere.

Tags: , , , , ,
Postato in Dolci e Dessert, Erbe aromatiche, Ricette di stagione, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | Nessun commento »

Aggiungi un commento