Batteri, intestino, buona salute

Scritto da Giuseppe Capano il 17 ottobre 2014 – 23:38 -

Pomodori in cottura 318Sul numero attuale di Cucina Naturale tra le tante interessanti rubriche si trova un articolo che andrebbe letto da tanti per indurre a una riflessione profonda su come, quanto e come alimentarsi per il bene del proprio organismo.
E su come il benessere di un organo centrale come la pancia sia la chiave di volta per la buona salute generale e su come allo stesso tempo si tende a sottovalutarne la tutela attiva attraverso l’alimentazione.

Gli studi che mettono al centro di una strategia di prevenzione e salute il ruolo importante dei batteri presenti nell’intestino sono ormai molteplici e continuano a susseguirsi confermando in pieno quello che la saggezza popolare a suo tempo aveva già intuito.
Ma per mantenere in efficienza questi batteri occorre saperli “nutrire” con lungimiranza ricordando che proprio loro, invisibili lavoratori della buona salute, sono la prima barriera a tutte le sostanze nocive che per un motivo o per l’altro può capitare di ingerire.
Il cibo e il nutrimento quotidiano va scelto, quindi, con una buona consapevolezza e conoscenza sapendo che la parte più importante spetta ai prodotti di origine vegetale come cereali, legumi, verdura e frutta che dovrebbero occupare la quasi totalità degli alimenti consumati anche quando si preferisce un regime dietetico onnivoro.
Un dato basterebbe a confermare questo, come riportato nell’articolo su Cucina Naturale: “passare da un alimentazione ricca di carne a un regime vegetariano in sole 24 ore accresce le colonie di batteri utili alle infiammazioni”.
Altri studi poi hanno dimostrato come i batteri intestinali hanno un preciso ruolo anche nel controllo del peso, la loro composizione, infatti, cambia notevolmente nelle persone obese e il non favorire tramite una buona alimentazione questo cambiamento nefasto potrebbe essere un valido aiuto per contrastare efficacemente il sovrappeso.
Insomma le notizie all’interno di questo articolo sono veramente tante e tutte preziose, sono convinto che leggerlo vi farà un gran bene.
E la vostra pancia saprà ringraziarvi a dovere!!!

La tavola della natura 518


Tags:
Postato in Cucina Naturale, Mondo alimentare, Tecniche Nuove | 2 Commenti »


2 Commenti per “Batteri, intestino, buona salute”

  1. Michele Tuveri Scrive il ott 23, 2014 | Replica

    ciao Giuseppe, non posso fare a meno di ringraziarti per questo post, cioè per il retroterra e lo scenario che accolgono e danno forza alle ricette che ci regali: non soltanto ricette, ma filosofia alimentare, non semplici pietanze, ma ascolto del proprio corpo e di tutte le materie prime disponibili. Grazie. E lascio la mia testimonianza nel merito del post: senza accorgermene, mi sono disamorato man mano della carne, ad un certo punto me ne sono accorto e ormai mangio soltanto alimenti vegetali. In pratica sono rifiorito. Ho cominciato a passare anni senza avere neanche un raffreddore, ho surplus di energia. Confermo anche il controllo del peso, non sono mai stato obeso, ma con gli anni mi ero un po’ appesantito e senza sforzo mi sono ritrovato asciutto e tonico. Senza contare che alla fine si fa attività fisica per surplus di energie e non per dovere… Certo, dopo anni di “vecchie abitutini”, bisogna imparare tutto da capo e gradualmente, senza infatuazioni e cercando di farsi sempre una idea globale e calibrata sulle proprie esigenze, se trovi l’approccio giusto è facile e il “cervello batterico” ripaga ampiamente tutte le attenzioni.
    ciao e a presto
    michele

  2. Giuseppe Capano Scrive il ott 23, 2014 | Replica

    Grazie di nuovo a te Michele,
    ribadisco che queste testimonianze sono estremamente preziose per chi legge, non si tratta di “convertire” nessuno, semplicemente si racconta un modo di alimentarsi globale i cui risultati sono tangibili e non teorici.
    Poi ribadisco che spetta all’intelligenza di ognuno raccogliere i messaggi e farne bene personale o il contrario.
    Però quello che tu racconti non è interessato o mirato a chissà cosa, semplicemente è una realtà semplice, bella e ricca.
    Per questo il ringraziamento, per la riflessione positiva che può innescare.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento