Buono, bello, rispettoso, un menu di pasqua alternativo

Scritto da Giuseppe Capano il 1 aprile 2012 – 22:01 -

In occasione della pasqua ho preparato un menu particolare senza la presenza di alimenti di origine animale, l’invito cordiale è venuto dalla LAV con cui già da tempo vi dicevo si è instaurata una empatica collaborazione frutta di rispetto e buona concordanza di vedute, malgrado ognuno mantenga il proprio modo di approcciarsi al mondo alimentare.
Ma le parti comuni sono tantissime e devo dire è anche una questione di incontri tra persone e sensibilità simili, il riconoscere all’altro valori, sogni, ambizioni e lotte in cui rispecchiarsi anche per vedere meglio se stessi e il modo di vivere nel mondo.

Comunque del menu sono molto soddisfatto, sicuramente è una proposta assai diversa dal solito, un modo per mangiare bene senza rimpiangere i piatti tradizionali rispettando valori che stanno a cuore, credo fermamente che anche chi non si riconosce in questi valori rimarrà completamente soddisfatto dei piatti e magari comincerà a riflettere in maniera un po’ diversa sul suo stile di vita e modo di alimentarsi.
Senza avere la pretesa che tutti o in tutto si rinunci a consumare prodotti di origine animale (io stesso ne faccio un circoscritto uso, per tutta onestà è meglio precisarlo) se almeno una buona percentuale di ciò che consumiamo fosse completamente vegetale faremmo un grande favore al mondo, ma soprattutto a noi stessi perché ci risparmieremmo molto acciacchi e malattie.
E questo è ormai ampiamente provato da studi seri e dettagliati.
Comunque tornando al menu oggi lo presento come evento, in tutta questa settimana farò invece uscire post che raccontano le singole quattro ricette che lo compongono, se invece avete fretta di scoprirlo lo potete trovare qui sul sito della LAV.
Prima di lasciarci ecco come la stessa LAV ha presentato il menu cantandone le lodi.

 

Pasqua significa primavera, rinascita anche dal punto di vista del palato. Nuovi ingredienti, primizie, e tradizione.
Lo chef Giuseppe Capano ha preparato per noi un menu pieno di gusto e delicato allo stesso tempo, anche nel suo impatto con la natura: niente ingredienti di origine animali, per celebrare la vita!
Si parte con un’Insalata aperitiva con misticanza, cipolle al forno e salsina all’arancia, uno starter variegato e intrigante, in un’alternanza di sapori decisi e aromi soffici, con una bellissima presentazione a fiore.
Con i Ravioli allo zafferano con ripieno e salsa di taccole passiamo a un primo di tutto rispetto, contemporaneo e naturale, sempre all’insegna della bontà e della leggerezza, connubio che ormai è un must delle nostre tavole.
L’uovo non può mancare sul desco pasquale, e Capano ha realizzato le Uova di tofu con salsa di carote e carciofi. Una sorpresa deliziosa e vegan, che stupirà piacevolmente amici e commensali. Per concludere, una torta importante, un armonico gâteau soffice e appetitoso, il Dolce pasquale dello chef con crema alla vaniglia, che non ha bisogno di presentazioni, basta guardarne l’immagine.
Buona festa vegan!

Panorama menu LAV pasqua


Tags: ,
Postato in Cibo, cultura e società, Eventi, Ricette vegane | 4 Commenti »


4 Commenti per “Buono, bello, rispettoso, un menu di pasqua alternativo”

  1. cry68 Scrive il Apr 2, 2012 | Replica

    menu’ meraviglioso . complimenti . grazie cry68

  2. Giuseppe Capano Scrive il Apr 2, 2012 | Replica

    Grazie a te dei complimenti, sono molto soddisfatto anche io, se ti capita di provare qualche piatto aspetto i tuoi riscontri.
    Giuseppe

  3. Nadir Scrive il Apr 3, 2012 | Replica

    A Pasqua sarò ospite e quindi non cucino, ma guardando le tue proposte quasi quasi mi dispiace 😉

  4. Giuseppe Capano Scrive il Apr 3, 2012 | Replica

    Puoi sempre fare il menu o qualche ricetta dopo pasqua!!
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento