Carciofi, carciofi e carciofi

Scritto da Giuseppe Capano il 20 aprile 2015 – 22:58 -

Piccole crostatine con carciofi e asparagi 318Carciofi, carciofi e carciofi, potrebbe essere uno dei motti di chi vuol stare in buona forma e efficienza insieme all’esaltazione del colore che è sinonimo di salute, il verde.
Non a caso la tonalità dei carciofi come di tantissimi altri ortaggi ricchi di potenti elementi preventivi nei confronti di molte patologie moderne.

Ci si potrebbe chiedere però se le virtù di questi ortaggi e del carciofo in particolare rimangono solo a crudo o perdurano anche dopo la cottura?
A questa domanda ha risposto in maniera per molti versi sorprendete una ricerca Italiana pubblicata sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.
Sorprendente perché non solo si è visto che non si perdevano le sostanze presenti a crudo, ma le capacità antiossidanti del carciofo cotto aumentavano in maniera incredibile arrivando a essere 15 volte di più nel caso della cottura a vapore e 8 volte nel caso della bollitura.
Dati su cui riflettere e che andrebbero assimilati un po’ da tutti giusto per aumentare la propria consapevolezza ridimensionando magari il mito di chi ritiene sana unicamente un alimentazione a crudo!
Di tutto questo se ne è parlato comunque ieri sul Corriere della Sera come vi preannunciavo nel post precedente e come promesso vi riporto oggi la mia ricetta che accompagnava l’articolo.
Dove al verde dei carciofi si somma il verde degli asparagi, altro ortaggio di stagione e altra fonte di preziose sostanze nutritive e preventive.
Ma non mi dilungo oltre, segnalo solo che l’articolo dovrebbe essere reperibile a breve anche sul sito online del Corriere nella sezione dedicata all’alimentazione.
E ora la ricetta!!!

 

Piccole crostatine con carciofi e asparagi

Piccole crostatine con carciofi e asparagi 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 125 g di farina bianca,
  • 1 rametto di timo fresco,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 3-4 carciofi,
  • ½ limone,
  • 150 g di ricotta fresca,
  • 10-12 asparagi,
  • 1 uovo,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Impastare la farina con 1 cucchiaio d’olio d’oliva, un pizzico di sale e la sola acqua necessaria a ottenere un impasto omogeneo da coprire e lasciare riposare per 30 minuti.
  2. Pulire i carciofi, tagliare le punte e affettarli, tenerli a bagno in acqua e limone.
  3. Tritare l’aglio con il timo sfogliato, rosolarlo velocemente con poco olio, aggiungere i carciofi, salare, coprire e cuocere per 10 minuti.
  4. A fine cottura mescolarli con la ricotta, lessare brevemente le sole punte degli asparagi.
  5. Stendere sottilmente i 2/3 dell’impasto e ricavare 4 tamponi, adagiarli in una teglia disponendovi sopra i carciofi e gli asparagi.
  6. Tagliare in piccole striscioline la pasta rimasta e metterla a intreccio sulle verdure spennellando leggermente la superficie con l’uovo ben sbattuto.
  7. Cuocere nel forno caldo a 200 gradi per 10 minuti circa.

Tags: , , ,
Postato in Antipasti, Corriere della Sera, Ricette vegetariane | Nessun commento »

Aggiungi un commento