Cereali e controllo del colesterolo

Scritto da Giuseppe Capano il 18 gennaio 2015 – 11:34 -

Orzo in cucchiaino 318È una sostanza indispensabile per l’organismo (senza praticamente cessano numerose funzioni organiche) e allo stesso tempo accusata, a torto o ragione, di contribuire a scatenare patologie serie e invasive se non addirittura mortali.
Si tratta del colesterolo sui cui purtroppo le industrie farmaceutiche speculano alla grande, teoricamente per fini nobili ovvero la salvaguardia della salute dei pazienti, in pratica con il grande sospetto comprovato da studi, libri e ricerche autonome di pure ambizioni economiche.

Ma quante armi abbiamo tramite l’alimentazione per contrastare un alta percentuale di colesterolo nel sangue e controllare i suoi effetti sulla salute?
Molte, moltissime e se ne parla oggi sul Corriere della Sera all’interno del supplemento Salute nella pagina dedicata all’alimentazione dove protagonisti sono due cereali spesso dimenticati e sottovalutati in cucina.
Riscoperti da alcuni degli ultimi studi scientifici per via dell’alto ruolo protettivo grazie all’elevata percentuale di beta glucani che contengono, orzo e avena portano in dote numerose altre prerogative positive.
In questo caso al centro dell’attenzione c’è il colesterolo e domani ne approfondisco meglio il discorso, se vi interessa siete ancora in tempo ad andare in edicola e trovare l’articolo insieme a una mia ricetta di una gradevolissima zuppa con l’avena (ma si può fare anche con l’orzo) ricca di innumerevoli sostanze benefiche e salutari.
Di cui presto riporterò sul blog foto e testo integrale!

Avena 518


Tags: , ,
Postato in Alimenti, Corriere della Sera | Nessun commento »

Aggiungi un commento