Cibo sano da subito

Scritto da Giuseppe Capano il 1 agosto 2011 – 18:16 -

La cucina per i bimbiCerte ricerche sono importanti, aiutano a ribadire concetti espressi tante volte e allontanare dubbi e incertezze in parte comprensibili. Allo stesso tempo però lasciano un velo di perplessità, ovvero i risultati non fanno altro che confermare quello che il buon senso di ognuno di noi, se ci degniamo effettivamente di ascoltarlo, ci dice in tutta tranquillità e logica.

Così una ricerca indagine svolta dalla De Monfort University e dalle università di Birmingham e Bristol (Gran Bretagna), coordinata dalla dottoressa Helen Coulthard e pubblicata su “Public Health Nutrition” ci svela che il buon mangiare è importante fin dai primi mesi di vita.

I bambini svezzati con cibi fatti in casa diventeranno poi più amanti di frutta e verdura, ma aggiungo io di tutti i cibi buoni e sani che nel nostro ricco occidente abbiamo la fortuna di trovare.
Nello specifico si è visto, analizzando un database che raccoglieva informazioni sullo svezzamento di bimbi nel biennio 1991-1992, come i bimbi nutriti prevalentemente con cibo casalingo almeno fino al 6 anno di vita conservavano nel tempo una propensione maggiore al consumo di frutta e verdura.

Le conclusioni della ricerca sono un esplicito invito ai genitori nell’abituare fin da subito i figli a prediligere un’alimentazione corretta e ricca di vegetali.

Tutto consolante, ma ripeto su questo in realtà nessun genitore dovrebbe avere dubbi, ma seguire semplicemente la logica e sforzarsi di cucinare di più.

Per invogliare ecco una simpatica ricetta a forma di pesce, un buon pretesto per colorare di sapori e gioco il pasto dei bimbi. E’ tratta dal mio libro “La cucina per i bimbi”, negli ingredienti tra parentesi trovate prima il quantitativo consigliato per ogni singolo adulto e poi quello consigliato per ogni singolo bambino, fatta salva la “fame” soggettiva di ognuno.

Pesci, cuori, stelle, alberi di semola colorati

Pesci, cuori, stelle, alberi di semola colorati

Foto Copyright : Chef Giuseppe Capano

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 g (90+60) di carote,
  • 200 g (120+80) di spinaci o erbette,
  • 3 cucchiai colmi (2+1) di passata di pomodoro,
  • ½ cucchiaino di maggiorana secca,
  • 75 g (45+30) di cous-cous precotto,
  • poco latte,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale.

Preparazione:

  1. Pulire le carote, tagliarle a pezzi, lessarle per 10 minuti abbondanti in 250 ml circa di acqua leggermente salata, scolarle conservando l’acqua al caldo e frullarle insieme a 1 cucchiaio d’olio d’oliva.
  2. Mondare e lavare gli spinaci o le erbette, metterli in una pentola con la sola acqua di lavaggio, coprirli, cuocerli per 7-8 minuti, scolarli, strizzarli bene e frullarli insieme a un pizzico di sale, poca noce moscata e poco latte.
  3. Mescolare la passata di pomodoro con la maggiorana, poco sale e 1 cucchiaio d’olio d’oliva, metterla in un piccolo pentolino e cuocerla per 5 minuti a calore medio basso.
  4. A parte portare a ebollizione 150 ml di acqua di cottura delle carote, unire il cous-cous, mescolare velocemente, spegnere e lasciare riposare al coperto per 10 minuti.
  5. Dividere il cereale in 3 parti e condire ognuna con i 3 condimenti colorati, controllando e assaggiando di sale.
  6. Mettere il composto in piccoli stampini da biscotto a forma di cuore, stella, albero, ecc. leggermente oliati e appoggiati nei piatti, alternare i soggetti e i colori, togliere il supporto e servire.

Foto Copyright : Chef Giuseppe Capano


Tags: , ,
Postato in Mondo alimentare, Primi, Ricette di stagione, Ricette senza Uova, Ricette vegetariane | Nessun commento »

Aggiungi un commento