Come superare con gusto il problema celiachia

Scritto da Giuseppe Capano il 9 giugno 2013 – 21:37 -

Copertina con-gusto-senza-glutine 318 particolareFinito di leggere in questi giorni con agilità e interesse, ci sono spunti e indicazioni utili anche per chi in cucina ha già una buona esperienza.
Almeno i 4/5 del libro sono riservati alle ricette e il maggior pregio che ho riscontrato è il largo spazio lasciato a quelle preparazioni che per un celiaco sono in genere il più grosso rimpianto tra tutte le rinunce alimentari a cui deve andare incontro.

Parliamo ad esempio del pane, delle focacce, della pizza , di tanti dolci, torte, pasticcini che in apparenza non possono essere più fatti e consumati e che invece, trovata la soluzione tecnica giusta, sono tranquillamente alla portata anche di chi deve rinunciare a usare la sostanza glutine all’interno della propria dieta.
Un aspetto che considero importante perché una cucina “senza” non è affatto una cucina priva di gusto e soddisfazioni come in tanti pensano.
Anzi paradossalmente spesso il togliere è un elemento di stimolo così forte da spingere a creare soluzioni nuove, buone, attraenti, originali e molto altro.
Tanto che succede tranquillamente che ricette e piatti creati per chi deve rinunciare a una determinata sostanza si rivelano talmente buoni da conquistare anche chi da quella sostanza non ha nulla da temere.
Succede non solo per la celiachia, ma anche per chi deve combattere il diabete e ad esempio rinunciare ai classici dolcificanti, per chi soffre di ipertensione e deve abbandonare il sale, per chi dovendo contrastare il colesterolo alto deve rinunciare o circoscrivere molto determinati grassi.
La celiachia può essere vissuta, quindi, con tanto gusto e soddisfazione e questo è uno dei tanti libri che certificano nei fatti questa considerazione.
Bisogna dire però, ma questo non è un difetto imputabile solo a questo libro, che probabilmente bisogna migliorare ancora la qualità nutrizionale delle ricette.
L’errore più frequente è quelle di non prestare abbastanza attenzione alla qualità e quantità dei grassi usati, ai tipi di cottura prescelti, alle dosi di sale e dolcificanti in generale.
È capibile perché per un celiaco riuscire a ritrovare gusto e passione per il cibo è il primo obbiettivo e già raggiungerlo sembra tanto, ma bisogna andare oltre questo prima tappa del percorso.
Trovate il libro in vendita qui, se invece volete avere un idea dei piatti presenti a questo indirizzo trovate anche una delle ricette presenti nel libro.
Di seguito la presentazione ufficiale, nell’immagine grande, invece, la prima parte dell’indice.

La diagnosi della celiachia, l’intolleranza al glutine, lascia inizialmente molto disorientati, perché il glutine si nasconde non solo nei cereali, ma anche nei prodotti confezionati, nei condimenti e nei farmaci.
L’attenta lettura dell’elenco degli ingredienti diventa un’esigenza fondamentale. Questo libro propone menu e proposte alimentari senza glutine, ma altrettanto ricche di sapori e colori. Ricette invitanti per tutta la famiglia
– 80 ricette senza glutine per ogni giorno: gustosi piatti adatti a tutta la famiglia e anche agli ospiti
– Suggerimenti pratici: risposte alle domande più frequenti per seguire una dieta priva di glutine
– Guida all’acquisto degli alimenti: vasta rassegna degli alimenti che contengono o possono contenere glutine e dei cibi che invece ne sono sicuramente privi
– Suggerimenti per mangiare fuori casa: che cosa acquistare e mangiare mentre si è in viaggio, da amici o al ristorante.

Indice Con gusto senza glutine


Tags: , ,
Postato in Libri, Mondo alimentare, Ricette senza Glutine, Tecniche Nuove | Nessun commento »

Aggiungi un commento