Debiti e il piacere di pagarli

Scritto da Giuseppe Capano il 3 febbraio 2014 – 17:20 -

Seitan 318A suo tempo ho fatto una promessa e come spesso ripeto anche se le promesse sono debiti non obbligatori da pagare, saggezza, intelligenza e rispetto per gli altri suggeriscono quando fattibile di pagarli sempre.
E non perché poi ci si debba aspettare una ricompensa e tutto sommato neanche un grazie, come i regali il loro senso è nel piacere di chi li fa non nella funzione egoistica e utilitaristica con cui spesso vengono vissuti.

A me capita lo ammetto di non riuscire a pagarli tutti, a volte il tempo finisce e neanche ci si accorge della sua fuga o forse stiamo sbagliando tutto e del tempo dovremmo fare un uso diverso, chissà!!!
Fatto sta che poi non arrivo con le mie forze a soddisfare tutte le promesse, umanamente crollo dalla fatica e ho bisogno di spazi per me e la mia famiglia altrimenti soccombo del tutto, sigh!
Però Federica è già la seconda volta che con delicatezza mi scrive e mi chiede quella ricetta che ha mangiato al ristorante cucinata da me, folgorata dalla bontà racconta e incapace di ripeterla uguale malgrado l’apparente semplicità.
Gentilmente mi chiede di vederla pubblicata sul blog e poiché la gentilezza è già di per ricompensa umana finalmente domani arrivo ad accontentare la sua richiesta.
Potrei anche altezzosamente dire che è segreto e fatica da non divulgare o magari chiedere qualche compenso, ma solo a scriverlo mi viene da ridere, ci sono già tante persone che lo fanno e pensano così di vivere meglio la loro vita e la loro professione.
Intendiamoci le capacità e la professionalità vanno riconosciute e ricompensate, ma riconosciuta e ricompensata va anche la società e il mondo che ci circonda in cui chi ha dovrebbe dare e donare agli altri il proprio contributo al benessere complessivo.
Ma mi sa che mi caccio in discorsi forse un po’ ingenui rischiando al derisione di qualcuno!!!
Comunque domani arriva la ricetta, a base di seitan, prodotto di cui magari poi approfondisco il discorso.

Chef Capano 518


Tags:
Postato in Cibo, cultura e società, Cucina etica, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento