Due belle lezioni sull’olio

Scritto da Giuseppe Capano il 1 giugno 2016 – 00:28 -

Bottiglie olio 318Questa volta mi trasferisco molto lontano per una serie di due lezioni molto interessanti che terrò in terra Siciliana dove ritorno con grandissimo piacere.
La prima lezione il 6 giugno a Messina presso la Fondazione ITS “ALBATROS”, la seconda a Catania il giorno dopo ospite della società Cooperativa Agricola Produttori Olivicoli APO.

Dalla seconda sede è facile immaginare il tema che affronterò in un ricco programma di intervento, l’olio di oliva di qualità in tutta la sua massima espressione in cucina.
Un percorso di passione e qualità che solo un olio di questo tipo può donare non fosse altro per le infinite tipologie di oli ricavati dalla tantissime cultivar di olive presenti nel nostro bel paese e che non si finisce mai di scoprire e apprezzare.
Almeno per chi ha capito fino in fondo l’enorme contributo che un condimento come questo può portare ai piatti e alle ricette a prescindere dal filone di cucina che si preferisce seguire.
Come ho più volte detto e spiegato non ci sono confini, infatti, all’uso dell’olio di qualità ricavato dalle olive, le molteplici varietà consentono di soddisfare ogni tipologia di cibo da trasformare, che sia lasciato crudo, fatto marinare, passato per la cottura o lavorato con i più moderni sistemi di lavorazione.
Condenserò in queste lezioni molti dei miei percorsi a base di olio, l’elemento primario che caratterizza la mia cucina e che fin da bimbo mi è entrato nel sangue.
Il programma dell’intervento è esteso e almeno in un caso prevederà un risvolto pratico con alcuni assaggi di semplici combinazioni di cucina dove è l’olio buono a fare la differenza in positivo nella qualità finale del piatto.
Ecco il suo bel percorso, per me molto faticoso ma assolutamente esaltante e passionale!

Il mio pensiero sull’olio d’oliva, nelle ricette l’origine di tutto
L’olio di oliva nella pratica di cucina
I dogmi e le paure che ruotano intorno all’uso dell’olio d’oliva in cucina
*****
Combinazioni di base, molecole aromatiche, abbinamenti primari
Una rincorsa a cascata di aromi partendo dalla matrice olio
L’alleanza strategica dell’olio d’oliva con il mondo vegetale
Un incontro di eccezione all’origine di eccellenti combinazioni: olio d’oliva dalla forte personalità aromatica e prodotti caseari
*****
Le strade dell’olio nei piatti e nelle ricette
Il crudo e il cotto, lo stesso olio e i diversi approcci in cucina
Tradizione, olio e modernità: Ricette tradizionali regionali reinterpretate e incrociate con gli oli del territorio
Non un solo ma più oli di qualità nella stessa ricetta: Giocare con le intensità dei fruttati, gustare con tutti i sensi
La combinazione primaria con le insalate tra gusto e salute: un olio per ogni insalata e tante combinazioni intriganti
*****
Un possibile nuovo percorso di valorizzazione: Olio e stagioni, aromi e profumi delle diverse varietà nei vari mesi dell’anno
*****
Olio d’oliva e frittura, un rapporto ricco di pregiudizi infondati e opportunità perdute
*****
La pasticceria all’olio d’oliva, un mondo combinazioni dolci ricco di sorprese aromatiche e sensoriali, percorsi storici, soluzioni nuove, interazioni con dessert e frutta, contributi migliori all’equilibrio nutrizionale e alla salute finale delle proposte
*****
Saggi assaggi all’olio: piccole e semplici preparazione a base di olio d’oliva nelle sue infinite sfumature di aromi, profumi e sapori.

Per correttezza segnalo che la foto che vedete qui sotto è il particolare di un mio scatto che ha ripreso una bellissima campagna promozionale sull’olio portata avanti dall’azienda olearia Pantaleo produttrice di buoni prodotti di base come di alcune eccellenze di assoluto rilievo!

Olio condimento universale 518


Tags: , , ,
Postato in Appunti di viaggio, Cibo, cultura e società, Condimenti e aromi, Confronti, Eventi, Olio-Cibo | Nessun commento »

Aggiungi un commento