Eragrostis, Teff per gli amici!

Scritto da Giuseppe Capano il 30 giugno 2016 – 22:59 -

Polpette teff 318Cercando di essere più precisi si scopre che la granella del Teff ha un diametro inferiore a 1 mm, il che lascia intuire ancora meglio la sua micro dimensione reale.
Nasce in origine tra Etiopia e Eritrea in una zona geografica che in realtà ha dato origine a molte preziose piante alimentari per via di un contesto ambientale magico e particolare, li appunto da oltre 6000 anni il teff e parte integrante delle coltivazioni e della sopravvivenza quotidiana.

Certo stride molto poi vedere che li dove è nato molto dell’universo cibo si continuano a combattere stupide guerre tra quelli che dovrebbero essere fratelli di sangue!!!
Nello specifico comunque di questa pianta appartenente al mondo dei cereali ne esistono due varietà, una bianca e una rossa che di conseguenza danno origine a farine sia chiare che scure.
Pregi nutrizionali fondamentali del teff sono l’alta percentuale in proteine con una ricchezza alta di aminoacidi essenziali, l’assenza di glutine, l’apporto notevole di fibre, calcio e ferro particolarmente assimilabile.
Della preparazioni di base di questo particolare cereale vi raccontavo ieri, la trasformazione in ricette di vario tipo è abbastanza semplice, ma bisogna tenere conto delle sue caratteristiche.
Che non sono quelle di un cereale sgranato, carnoso, croccante o altro, si tratta più di una sorta di semola che si compatta in se come avviene nel caso di una polenta ad esempio.
Per questo non è pensabile realizzare primi piatti nell’eccezione classica del termine, sicuramente ottime zuppe dove la forza addensante può diventare utile e interessante.
Meglio ancora ripieni o preparazioni sullo stile delle più classiche polpette-crocchette dove non è necessario vista la consistenza molto legata la presenza delle uova o altri leganti tradizionali.
Per il libro ad esempio vedete in foto due applicazioni pratiche anche se nella versione definitiva avranno un adattamento un po’ diverso.
In una ci sono delle polpette schiacciate ricche di legumi e verdure a foglia verde, in un altra degli ottimi pomodori ripieni in cui il teff è mescolato a una crema di zucchine.
La resa è molto buona devo dire, ma oltre non posso raccontarvi visto che questi piatti sono destinati a questo prossimo libro che sto scrivendo.
Ma di teff ne ho ancora in dispensa e appena riesco preparerò una ricetta tutta da dedicare al blog!!!

Cucchiaino teff 518


Tags: , ,
Postato in Alimenti, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento