Grazie, grazie e ancora grazie

Scritto da Giuseppe Capano il 20 ottobre 2012 – 12:06 -

Il post di oggi è un ringraziamento e già immagino che qualcuno penserà “quanti ringraziamenti” fa questo Chef, ma in realtà è una fortuna, vuol dire che c’è ancora molta gente che fa bene le proprie cose.
Questo però è un ringraziamento doveroso perché rivolto a tutta una categoria di produttori di cose buone che con molta fatica, pazienza, tenacia, amore e perseveranza ci regala ogni anno il succo dorato e profumato delle olive.

Chi prima chi dopo ha già iniziato il lungo processo del raccolto, selezionato le varietà a cui dare la precedenza, quella da lasciare maturare a dovere, quelle da valutare con attenzione guardando anche le bizze del tempo, quelle da coccolare ancora un po’ e onorare con qualche bel pensiero.
Gli olivi sono madri spesso molto generose e cariche di figli di una bellezza estrema che solo un occhio distratto non sa cogliere confondendo le altrettanto belle foglie con i frutti in un intreccio di rami che sembrano capelli ondulati al vento, chiome vellutate che forse molti invidiano e per questo non riescono a vedere.
Ho sentito diversi produttori per capire l’andamento stagionale, sicuramente è un po’ presto per tirare conclusioni, ma qualche spiraglio di buone positività sembra ci sia e ne abbiamo molto bisogno, sentire la qualità intrinseca di un buon olio di olive come di ogni altro prodotto regalato dalla generosa terra è un sollievo e una pace dei sensi che ripaga, nella sua elementare semplicità, dalle tante incongruenze che la vita può riservarci.
Quindi grazie, grazie e ancora grazie a tutti i “nobili” produttori di olio di qualità che malgrado le tempeste scatenate da altri stupidi uomini (burocrati, distributori, venditori, speculatori e tutta il peggio che l’umanità sa esprimere) continuando a resistere con la loro nave fatta di terra ondulata e scoscesa come scogli o piatta come spiagge dorate baciate dal sole.
Se ho una fortuna come mestierante di cucina è quella di avere un alleato prezioso, preziosissimo, un olio colmo di aromi, sapori, consistenze, richiami, allusioni e agganci sensoriali fatti di multi direzionalità, come un sole sono un esplosione di raggi in ogni direzioni e in ogni direzioni posso spingere, grazie al mio amato olio, tutti i miei piatti.

P.S.
Una piccola appendice di servizio; purtroppo ieri e questa notte un attacco impressionante di spam ha intasato il blog, nel ripulire con fatica il blocco potrebbe essere successo che qualche messaggio “reale” sia per caso stato cancellato, me ne scuso e invito cortesemente chi non vede presente il suo testo a riscriverlo. A proposito di stupidi uomini di cui parlavamo prima esistono anche questi la cui massima aspirazione è inondare di spazzatura il lavoro altrui. Ognuno si accontenta come può!!!!

Ulivi Doria 518


Tags: ,
Postato in Cibo, cultura e società, Mondo alimentare, Olio-Cibo | 4 Commenti »


4 Commenti per “Grazie, grazie e ancora grazie”

  1. Roberta Scrive il Oct 23, 2012 | Replica

    Invece io trovo bellissimo uno chef che ringrazia, troppo spesso, perdonami, i tuoi colleghi sono piuttosto arroganti 🙂
    Buona giornata!
    Roberta

  2. Giuseppe Capano Scrive il Oct 23, 2012 | Replica

    Ciao Roberta,
    che dire grazie!!!!!!
    Te lo concedo, diciamo che molti miei colleghi vivono nel loro mondo dorato e questo gli basta, poi il risultato all’esterno può essere una certa arroganza, da stabilire se reale o meno.
    Non si può discutere più di tanto la loro professionalità e capacità tecnica (almeno quella dei più seri e affidabili), non sarebbe corretto.
    Diciamo che a me non basta e così preferisco spaziare il mio sguardo in altri mondi, accetto il rischio di essere forse tecnicamente meno bravo, ma trovo guardare altrove una bella crescita interiore e un allontanamento dal pericolo di cedere alla presunzione, una deviazione umana che spesso può portare a credere di essere qualcosa che non si è solo perché si è bravi più di altri in un determinato settore.
    A presto
    Giuseppe

  3. roberta Scrive il Oct 26, 2012 | Replica

    Assolutamente, lungi da me l’idea di criticare o mettere in dubbio la maestria di tanti tuoi colleghi, però ammetto, senza tante remore, che trovo la strada scelta da te decisamente più costruttiva….grazie a te dunque!

  4. Giuseppe Capano Scrive il Oct 26, 2012 | Replica

    Ciao Roberta,
    per me è un bel’incoraggiamento e te ne sono grato.
    Stavo per dire ancora grazie, ma poi finivamo per essere un po’ ridondanti!!!!
    Scherzo ovviamente.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento