Gustare, guardare e documentarsi con consapevolezza

Scritto da Giuseppe Capano il 6 novembre 2012 – 08:24 -

Con la conferenza di questa sera alle ore 20.30 presso il Teatro Cuminetti – Via Santa Croce, 67 a Trento si inaugura la quarta edizione di un festival che ha tutta la mia ammirazione.
Si tratta di “Tutti nello stesso piatto” e ve ne avevo già parlato l’anno passato sia per la bellissima iniziativa in se, sia per il privilegio di aver potuto vedere e commentare alcuni eccellenti film e documentari che lanciano uno squarcio nel cuore di chi ama ed è particolarmente sensibile alle tematiche alimentari del mondo.

Per altro è un festival che si regge su molto volontariato e sulle proprie gambe, nel senso che fa fatica a trovare il sostegno economico che meriterebbe, incredibilmente da parte dell’istituzioni locali c’è quantomeno una sorta di grande indifferenza altamente poco lungimirante!!
Comunque e per fortuna la caparbietà degli organizzatori ci dona ancora una volta la possibilità di aprire scenari a noi del tutto sconosciuti e quasi incredibili dandoci l’onere, ma anche il privilegio, di capire come dietro il semplice gesto di una scelta alimentare piuttosto di un’altra si nascondono ingiustizie, sofferenze, azioni autodistruttive di un mondo che ricordiamolo è unico.
Eliminato questo, almeno allo stato attuale (magari un domani, che non ci appartiene, scapperemo tutti in altri pianeti!), possiamo metterci tutti l’anima in pace!!!
Per cui se ne avete la possibilità e non site troppo distanti vi consiglio caldamente di frequentare proiezioni e iniziative legate al festival, l’arricchimento finale sarà un atto di consapevolezza estremamente utile.
Per capire meglio l’iniziativa vi lascio di seguito la sua presentazione tratta dal sito di riferimento dove potrete trovare tante altre informazioni in merito.

Un festival per il gusto di sapere.

Il Festival Tutti nello stessopiatto organizzato da Mandacarù ed Altromercato è un’occasione di incontro con il cinema e la cultura di Europa, Asia, Africa e America Latina, con i loro cineasti e protagonisti, attraverso i temi del cibo, della biodiversità, della sovranità alimentare, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.
C‘è un legame tra quello che accade in Asia, Africa, America Latina e le nostre abitudini e scelte alimentari.
Con Tutti nello stesso piatto si vuole far luce su questo legame, offrendo all’attenzione del pubblico film e documentari che raccontano il funzionamento delle produzioni agroalimentari e della pescicoltura – ma anche quello delle filiere del commercio equo – e le loro ripercussioni sull’ambiente e sulla società.
L’agricoltura mondiale è tornata alla ribalta sui media nazionali e internazionali. Il motivo è stato il rialzo esponenziale del prezzo delle materie prime agricole e del conseguente aumento del costo dei generi alimentari. Opinionisti ed economisti si sono interrogati sulle molteplici cause di questo aumento dei prezzi, sollevando un polverone dal quale emergono a fatica cause vere e presunte. Circa un miliardo di persone nel mondo è denutrito. Un altro miliardo è obeso. Quasi la metà della popolazione mondiale vive quotidianamente il problema di un’alimentazione insufficiente. L’altra metà soffre dei problemi tipici legati ad un’alimentazione sovrabbondante e alle disfunzioni che ne derivano: diabete, eccesso di peso, problemi cardiocircolatori. Questo stato di cose è l’inevitabile corollario di un sistema che consente solo a un ristretto gruppo di multinazionali di trarre profitto dall’intera catena alimentare mondiale.
In una fase storica in cui assistiamo all’aumento dei prezzi di tutti i prodotti di base, anche nei paesi occidentali, conoscere e comprendere le politiche alimentari mondiali significa confrontarsi con i temi della globalizzazione e della giustizia sociale, ma significa soprattutto capire quali strategie produttori e consumatori possono mettere in atto per proteggere la propria salute e tutelare l’ambiente.
Cambiare si può, anche andando al cinema.

Mosaico foto tutti nello stesso piatto 2012


Tags: , ,
Postato in Cibo, cultura e società, Eventi, Mondo alimentare | 2 Commenti »


2 Commenti per “Gustare, guardare e documentarsi con consapevolezza”

  1. Roberta Scrive il nov 7, 2012 | Replica

    Splendida iniziativa, peccato non potervi partecipare!
    Buona giornata Giuseppe!

  2. Giuseppe Capano Scrive il nov 7, 2012 | Replica

    Ciao Roberta,
    visto le distanze in effetti per te è impossibile, peccato perché è molto bella, dovrebbero replicare la stessa iniziativa in altre città, ma già non è semplice farla a Trento, conosco bene gli organizzatori e si muovono tra mille difficoltà con le istituzioni che non aiutano molto.
    Buona giornata a te.
    Giuseppe

Aggiungi un commento