I consigli igienico-alimentari di un Genio

Scritto da Giuseppe Capano il 21 ottobre 2011 – 22:50 -

leonardoOggi riesco a seguire il blog solo brevemente, ma volevo lasciare comunque un veloce post.
Rileggendo un testo di Massimo Montanari ho ritrovato dei versi del grande maestro Leonardo che sarebbe bello far conoscere il più possibile, soprattutto a chi spende ingenti risorse in ricerche alimentari per poi arrivare a formulare splendide banalità infarcite di linguaggio scientifico.
Anche in questo campo, forse, un po’ più di semplicità e umiltà non farebbe male, ma soprattutto farebbe un gran bene se prima di inventarsi percorsi e strade improbabili leggessero un po’ più libri di storia.
Chissà, forse arriverebbero così a sapere che molte verità sono state già magistralmente evidenziate dal genio di tanti pensatori del passato!!

Consigli igienico-alimentari

Leonardo

Se voi star sano osserva questa norma
non mangiar sanza voglia, e cena leve,
mastica bene, e quel che in te riceve
sia ben cotto e di semplice forma.
Chi medicina piglia mal s’informa.
Guarti dall’ira e fuggi l’aria grieve;
su diritto sta, quando da mensa leve;
di mezzogiorno fa che tu non do[r]ma.
El vin sia temperato, poco e spesso,
non for di pasto né a stomaco voto;
non aspectar né indugiare il cesso;
se fai esercizio sia di picciol moto.
Col ventre resuppino e col capo depresso
non star, e sta coperto ben di notte;
el capo ti posa e tien la mente lieta.
Fuggi lussuria e attienti alla dieta

Estratto originario da: Scritti letterari, a cura di Augusto Marinoni, Rizzoli, Milano 1974, pp. 222-23


Tags:
Postato in Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento