Il buon e profumato ginepro

Scritto da Giuseppe Capano il 4 ottobre 2015 – 16:59 -

Bacche di ginepro 318 particolareMi è piaciuto molto uno degli articoli non di sole ricette presente sul numero di ottobre di Cucina Naturale che vi ho presentato qualche giorno fa.
Si parla all’interno della sezione “Vita in campagna”  di un‘erba aromatica molto sottovalutata in cucina probabilmente per il suo secolare abbinamento quasi esclusivamente con la carne, la selvaggina in particolare.

Il ginepro, invece, con le sue belle bacche blu porta con se quel sentore di balsamico che in cucina è estremamente interessante, ad esempio esulando dalla abusata carne il suo abbinamento con la frutta per la preparazione di dolci originali è semplicemente fantastico.
Nell’articolo sulla rivista si spiega cosa è il ginepro, dove trovarlo, come raccoglierlo, come usarlo per utilizzi extra cucina come  i prodotti da cosmesi.
Non a caso è presente il modo di realizzare da se un detersivo da bagno e cucina e nell’ambito della cucina come realizzare un intrigante sale aromatico profumato al ginepro.
Ma come dicevo le bacche di ginepro sono estremamente interessanti in pasticceria e domani vorrei darvene un buon esempio con una ricetta apposita.
Che visto il periodo e la stagione sarà sicuramente a base di mele, le belle e buone mele che nella loro stagione naturale sono insuperabili e ineguagliabili negli altri mesi dell’anno anche se ormai l’abuso del consumismo di mercato le fa trovare sempre e comunque.
Intanto sul bel sito di Cucina Naturale potete già trovare un esempio ottimo dell’uso del ginepro in pasticceria a questo indirizzo!!!

Bacche di ginepro 518


Tags:
Postato in Alimenti, Condimenti, Cucina Naturale, Erbe aromatiche | Nessun commento »

Aggiungi un commento