Il buono del tofu

Scritto da Giuseppe Capano il 29 settembre 2014 – 11:28 -

Tofu al basilico con pomodori e mais 318Tofu al basilico con pomodori e mais 318Eccomi a lasciarvi in omaggio la ricetta uscita ieri sul Corriere della Sera il cui motivo ispiratore era il ruolo delle proteine vegetali rispetto a quelle animali.
La ricerca citata nell’articolo ne metteva in risalta il positivo contributo per la salute e nello specifico per l’attenuazione della perdita di massa muscolare con l’avanzare dell’età.

Le fonti di proteine vegetali sono molteplici, nella nostra tradizione di cucina Italiana il ruolo di primo piano (per nostra fortuna visti tutti gli altri contributi nutrizionali positivi che portano con se) spetta ai legumi, alle tantissime varietà che nel nostro repertorio compaiono con una buona frequenza.
Siccome però la ricerca riferita nell’articolo si è svolta in Cina, li come in gran parte dei paese limitrofi la fonte primaria di proteine non animali è dovuta alla soia e a tutti i suoi molteplici e interessanti derivati.
Che oggi sono facilmente a nostra disposizione e almeno i principali si riescono a trovare anche nei comuni supermercati, come ad esempio il tofu.
Erroneamente paragonato al formaggio è invece un prodotto dal sapore neutro e di colore tendenzialmente bianco con un alto carico di validissime proteine, una buona composizione di grassi, assenza di colesterolo, interessante apporto di calcio e bassissimo contenuto di sodio.
Quindi al di la di altre considerazioni e scelte personali è di fatto una materia prima estremamente interessante dal punto di vista nutrizionale e altrettanto per chi opera in cucina e può modellare questa materia prima a suo piacimento.
Modellare appunto perché l’equivoco di fondo nel paragonarlo al formaggio è proprio questo, al contrario del derivato dal latte che si può consumare allo stato naturale, il tofu deve essere intelligentemente interpretato e lavorato mostrandosi una base eccellente per molte realizzazioni.
Poi oggi esistono tofu lavorati e aromatizzati buoni da mangiare da subito, ma gran parte del prodotto va inteso come una qualsiasi materia prima di base da lavorare e trasformare a piacimento.
Come nell’esempio di questa ricetta che subito vi lascio.

 

Tofu al basilico con pomodori e mais

Tofu al basilico con pomodori e mais 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 mazzetto di basilico fresco,
  • 250 g circa di tofu,
  • 2-3 pomodori medi,
  • 200 g di mais lessato,
  • origano,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sfogliare, lavare e asciugare il basilico, spezzettarlo con le mani e metterlo nel bicchiere di in un frullatore a immersione con alcuni grani di sale grosso, frullarlo a pulsazioni intervallate fino a ridurlo a una crema, solo successivamente amalgamarlo con un cucchiaio a 2-3 cucchiai di buon olio da olive.
  2. Tagliare il tofu a dadini e condirlo con l’olio al basilico, coprirlo e lasciarlo marinare almeno 1 ora.
  3. Lavare i pomodori e tagliarli a cubetti, condirli con un cucchiaio d’olio, poco sale, un pizzico di origano, sciacquare il mais lessato.
  4. Mettere nei piatti il tofu al centro, circondarlo dai pomodori rossi e da un anello esterno di mais giallo.
  5. In alternativa comporre in coppette o bicchieri trasparenti uno strato di tofu, pomodori e mais giocando con i colori a propria scelta.


Tags: , , ,
Postato in Corriere della Sera, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane, Secondi | Nessun commento »

Aggiungi un commento