Il percorso costruttivo di una buona insalata multi preventiva e protettiva

Scritto da Giuseppe Capano il 21 aprile 2016 – 12:44 -

Insalatina con fagiolini croccanti al basilico 318Per capire meglio e con un esempio pratico quello che intendevo nell’ultimo post quando parlavo della necessità di una comunicazione che intrecci le pure e corrette tecniche di cucina con le prerogative di salute preventiva degli alimenti usati ecco un interessante traccia.
Farà parte dello stesso progetto didattico prossimo venturo a Firenze probabilmente ancora più perfezionata nei dettagli, ma già così è un esempio costruttivo tra cucina strettamente detta e sana alimentazione.

Rimane ovviamente e sempre la premessa che il piatto finale deve essere buono, possibilmente molto buono, perché è solo convincendo i sensi primordiali del gusto che possiamo indurre tutto il resto della mente a un’ottimale predisposizione per i concetti di corretta alimentazione.
Giochiamo quindi sull’ipotesi di una costruzione di un’insalata di apertura pasto che in se racchiuda una serie di sostanze fortemente utili contro i tumori.
Il ruolo di contrasto e prevenzione delle forme tumorali patologiche è certificato da una lunga serie di studi scientifici svolti in ogni parte del mondo coinvolgendo proprio per questo un campione di persone diverse le une dalle altre in termini di abitudini alimentari, diete, stili di vita, posizione geografica.
Non necessariamente gli studi di riferimento hanno esaminato il legame cibo tumore perché spesso indagando altri filoni del macro rapporto cucina e salute si scoprono effetti positivi non immaginati prima ed essendo i tumori una della patologie più invasive è naturale che i risultati spesso li riguardino.
Immaginiamo di voler preparare un insalata multipreventiva verde e rossa con condimento agrodolce, mandorle e semi di lino, cioè con un insieme voluto di cibi a alto effetto positivo di contrasto ai tumori.
Potremmo partire dalla rucola che è la rappresentante nella stagione primaverile della magnifica famiglia delle Crucifere che nel suo ricco repertorio fatto di cavoli, broccoli, cavolfiori, rape, ecc ha notevoli proprietà protettive nei confronti dei tumori.
Proseguire affiancando una delle tante varietà di Insalata verde che hanno un ruolo protettivo importante nei confronti del tumore al seno, allo stomaco, al colon e alla pelle (ricchezza in fibra, carotenoidi e i folati delle vitamine del gruppo B).
Arrivare a comprendere come ortaggi da frutto i pomodori che sono di fatto la principale fonte alimentare di licopene, pigmento responsabile del suo colore rosso una volta maturo e della sua marcata attività antiossidante e antitumorale.
Comprendere i semi di lino, una delle migliori fonti vegetali di omega-3 sostanze dalle innumerevoli virtù fra cui l’azione di diminuzione del rischio di tumore a livello della mammella, della prostata e del colon.
Prevedere nel condimento il limone, rappresentante della preziosa famiglia degli agrumi fonte privilegiata di vitamina C, con numerose sostanze anti-cancro utili in particolare contro le patologie a carico del cavo orale, della faringe, della laringe, dell’esofago, dello stomaco.
Per poi completare, almeno per ora, con le mandorle o a scelta con altra frutta secca in guscio, preziosi alimenti ricchi di polifenoli a elevato potenziale antiossidante.
Senza dimenticare di tenere un filo di unione estremamente importante tra tutti questi ingredienti, l’olio derivate dalle olive il cui contributo sulla salute in generale e sui tumori in particolare è di altissimo livello portando allo stesso tempo carichi organolettici, profumi e aromi di straordinaria bontà.
Questo percorso di gusti, sensazioni e accostamenti di determinati alimenti sarà simile a quello presentato prossimamente a Firenze e fa capire bene il concetto di interazione tra cucina e salute.
Non essendo stato ancora realizzato non posso farvi vedere in foto il risultato reale, ma ho preso spunto da una delle mie tante ricette di insalate per darvi un idea di quello che a grandi linee sarà.
Qui manca il tocco del rosso pomodoro, ma quello che racconta questa ricetta anche solo a livello visivo finale è molto simile a quanto finora detto!!!

Insalatina con fagiolini croccanti al basilico 518


Tags: , , , ,
Postato in Alimenti, Cucina e salute, Prevenzione, Salute | Nessun commento »

Aggiungi un commento