Ingredienti matrice

Scritto da Giuseppe Capano il 22 ottobre 2017 – 23:23 -

Noci del brasile 318 ACi sono ingredienti che passando il tempo si consolidano come vere e proprie matrici da cui partire per creare ricette che rispettino standard di salute e di gusto finale organolettico senza che ne l’uno ne l’altro compromettono i rispettivi e importantissimi ruoli.
Per me dall’inizio tutto è partito dall’olio di qualità e tuttora quello di costruire una ricetta partendo dalla qualità dell’olio come primo elemento da considerare rimane una prassi costante senza la quale poi riesce difficile riuscire a legare in maniera intelligente il resto delle materie prime.

Ma crescendo professionalmente e affrontando progetti di cucina e salute sempre più importanti e a ampio respiro con la collaborazione di imminenti medici, nutrizionisti ed esperti di alimentazione altri ingredienti matrice si sono fatti largo e affermati.
Sarà mio impegno parlarvi di tutti, oggi però mi soffermo brevemente, e anche qui prometto in realtà di approfondire molto, sulla frutta secca e in particolare su una varietà che pur non appartenendo alle nostre latitudini ha valenze di salute e cucina molto interessanti.
La noce del Brasile si trova oggi con una certa facilità grazie soprattutto al circuito del commercio equo e solidale che ha saputo fare l’eccellente lavoro di diffonderla rispettando l’equità delle popolazione che si curano di produrla.
Originaria dell’ambiente amazzonico e della sua immensa foresta sempre più minacciata da interessi incrociati si ricava da un gigantesco albero.
La noce singola ha una caratteristica forma triangolare ed è inserita insieme a un’altra ventina circa in una grossa e dura capsula che una volta diventata matura si apre facilitandone l’estrazione.
Il cuore interno della noce vera e propria è di un bel colore bianco con esternamente attaccata una sottile pellicina marrone un po’ come avviene per la maggior parte della frutta secca a guscio.
Il sapore è personale e ricorda in parte la noce e la mandarla dolce con una resistenza però all’ossidazione molto più limitata, ragion per cui soprattutto in questo caso varrebbe la pena di utilizzare noci intere da sgusciare al momento o consumare nel più breve tempo possibile quelle vendute sottovuoto.
I contenuti nutrizionali sono similari alla restante categoria, siamo con le proteine a circa il 15% mentre i grassi sono intorno al 65%, un valore in apparenza alto e controproducente, ma i grassi della frutta secca in guscio sono un autentico tesoro di salute sempre.
Approfondiamo le specifiche valenze nutrizionali e salutistiche della noce del Brasile nei dettagli prossimamente così come alcuni suggerimenti d’uso in cucina, prima però mi premuro di preparare per voi anche una bella ricetta da presentarvi insieme!!!

Noci del brasile 518 A


Tags: , , , ,
Postato in Alimenti, Cibo, Frutta, Salute | Nessun commento »

Aggiungi un commento