La fitoterapia spiegata da un Maestro

Scritto da Giuseppe Capano il 18 febbraio 2013 – 16:51 -

Erbe miste 318 per libro FirenzuoliRecensisco con un particolare piacere personale questo libro per una serie lunga di motivi e positività che si porta dietro.
Intanto è scritto da un professionista del settore di cui ho una grande stima e di cui conosco l’alto livello di preparazione, serietà e obbiettività, affronta poi un argomento che mi sta molto a cuore vicino come è a tutto il mio mondo professionale, anche se in apparenza potrebbero non sembrare.

Mi riporta poi indietro con gli anni, quando giovanissimo andavo per boschi, prati e campi di montagna a raccogliere di tutto e di più, convinto nella mia ingenuità di giovane cuoco che con le semplici erbe raccolte si potessero fare grandi cose e grandi guarigioni.
Proprio per questo è poi un libro che mette una potente luce di chiarezza sul mondo delle piante e della Fitoterapia, punti fermi esemplari e di grande utilità pratica, quanti di voi ad esempio sanno la differenza tra piante officinali e piante medicinali?
Il libro parte con una serie di 10 regole che sono una sorta di percorso propedeutico sulla conoscenza del mondo vegetale correlato alla cura.
Per cominciare si getta una luce chiara su cosa sono le erbe per la salute e qui si chiarisce con dettaglio la differenza che intercorre  tra piante officinali e medicinali, sostanze o preparati vegetali, prodotti erboristici e integratori, i medicinali veri e propri, cosa è esattamente la Fitoterapia e come si rapporta con la medicina tradizionale.
Si arriva quindi alle regole su come e quando utilizzare le erbe con un’interessante serie di consigli sulle applicazioni pratiche delle piante, anche perché per preparare un’apparente banale tisana servono precise nozioni pratiche, nulla di difficile, ma spesso si pensa di sapere e così non è.
I prodotti, ovvero cosa è il succo di una pianta, cosa la polvere, la tintura, gli estratti, gli oli essenziali e molto altro, tutto questo insieme all’importante capitolo su come conservarli correttamente.
Importante poi sapere cosa fare quando si è in gravidanza o allattamento, quali sono le precauzioni da usare, quali piante possono tornare utili e quali, invece, è bene evitare.
Su come trovare gli esperti di erbe credo poi ci sia una grande mistero (anche perché in tanti si auto dichiarano tali, quello che non si sa bene è in base a cosa e su quali parametri) e la regola apposita chiarisce molto.
Infine si arriva agli effetti collaterali possibili precisando con grande saggezza che anche le sostanze immaginate come naturali possono avere come i comuni medicinali precisi effetti collaterali da non trascurare.
Tutto questo è però solo la sesta parte del contenuto del libro, ci sono nelle pagine successive informazioni ancora più interessanti raggruppate essenzialmente in due grandi capitoli: “Le piante più utili” e ” Come risolvere i nostri problemi di salute”.
Inutile aggiungere che è fortemente consigliabile tenere il libro con se a portata di mano leggendolo prima con attenzione e consultandolo ogni volta che si hanno dubbi in merito.
Per altre informazioni sul libro e su come reperirlo andate qui.

TN_ErbeIstruzioni_28582.indd


Tags: ,
Postato in Cibo, cultura e società, Libri, Tecniche Nuove | 4 Commenti »


4 Commenti per “La fitoterapia spiegata da un Maestro”

  1. Nadir Scrive il Feb 23, 2013 | Replica

    Che strano, sono convinta di aver lasciato un commento a questo post … spero sia ancora in attesa di moderazione.

  2. Giuseppe Capano Scrive il Feb 23, 2013 | Replica

    Ciao Nadir,
    perdona, probabilmente il tecnico che controlla il blog a fronte di un forte attacco di spam deve averlo cancellato per sbaglio e non riesco più a recuperarlo.
    Scusami ancora, ma questo spam e sfiancante.
    Se hai voglia e tempo di mettere nuovamente le tue riflessioni mi farebbe piacere.
    A presto
    Giuseppe

  3. Nadir Scrive il Mar 5, 2013 | Replica

    Magari un’altra volta, a presto 🙂

  4. Giuseppe Capano Scrive il Mar 5, 2013 | Replica

    Ciao Nadir,
    va bene, senza problemi.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento