L’importante vitamina K

Scritto da Giuseppe Capano il 15 maggio 2016 – 14:09 -

Insalate vegetariamoci 318Riprendo il discorso sulla vitamina K iniziato ieri perché oggi viene approfondito da un articolo pubblicato sul Corriere della Sera mettendo in evidenza altre peculiarità positive e importanti di questa vitamina.
Che oltre a aiutare la mente, il cervello e la memoria come ricordavo ieri aiuta con sorpresa a proteggere le ossa attraverso una corretta gestione del loro metabolismo e altre interazioni importanti.

Sicuramente però il ruolo primario della vitamina K, chiamata così dal nome tedesco Koagulation per le funzioni di coagulazione del sangue, rimane quello di mantenimento e miglioramento della memoria e dei meccanismi mentali ad essa collegati.
Uno studio pubblicato di recente sulla rivista scientifica “Maturitas”  condotto su un campione di 160 persone con un età superiore ai 65 anni ha messo in risalto che la presenza di alte percentuali di vitamina k nella dieta corrispondeva a una minore incidenza dei problemi alla memoria.
Un ulteriore prova perché già altri studi avevano ipotizzato la relazione, mentre una scoperta recente sul coinvolgimento della vitamina K nella protezione del sistema nervoso (con risvolti sulle ossa come accennato e sul sistema cardiovascolare) conferma indirettamente le conclusione dei ricercatori dell’Università di Angers (Francia) pubblicata su “Maturitas”.
L’articolo del Corriere della Sera di oggi che spiega e riporta tutto questo vede anche il supporto di una mia ricetta di cui domani vi illustrerò i dettagli con il ruolo strategico che alcuni alimenti hanno rispetto al giusto e corretto introito di vitamina K.

Insalate ortinparco 2013 518


Tags: , , , ,
Postato in Alimenti, Corriere della Sera, Mondo alimentare, Prevenzione, Salute | Nessun commento »

Aggiungi un commento