L’indispensabile mondo vegetale come base della salute

Scritto da Giuseppe Capano il 3 febbraio 2015 – 23:32 -

Pomodorini in vetro 318Continuo la riflessione sull’interazione tra alimentazione e benessere delle mente, ne illustravo alcuni aspetti rispetto alla depressione presentando ieri la mia ricetta di supporto all’articolo uscito sul Corriere della Sera di domenica.
Che la frutta abbia un preciso ruolo benefico non lo sostengono solo le tesi esposte dagli studiosi e pubblicate dall’European Journal of Clinical Nutrition, in parallelo ad esempio si ritrovano più o meno le stesse conclusioni in una ricerca canadese pubblicata su Preventive Medicine.

Questa ultima ha coinvolto ben 10 mila persone e dopo una dettagliata analisi sempre sulle abitudini alimentari quotidiane ha concluso che un regime alimentare ricco di vegetali (ortaggi, legumi, frutta, ecc) può arrivare a ridurre anche del 27% la comparsa di disturbi mentali e depressione.
Una percentuale media già molto elevata in un contesto che pare evidenziare una proporzione tra quanti vegetali si consumano e quanto equilibrio mentale e serenità si arriva a provare.
Il tutto dovuto a fattori bene noti, i protagonisti sono, infatti, gli elementi antiossidanti e antinfiammatori che nei vegetali abbondano, in particolare flavonoidi e carotenoidi che contrastano in maniera incisiva lo stress ossidativo a carico del sistema nervoso centrale.
Un contrasto che favorisce poi l’efficacia di diversi neurotrasmettitori come la serotonina direttamente collegati con il livello d’umore, la condizione mentale e il manifestarsi delle emozioni positive o negative.
Un quadro complessivo che ribadisce l’estrema importanza di consumare in abbondanza le sostanze vegetali tutte.
Sottolineo con forza tutte e vi esorto a consumare non solo abbondanti porzioni di frutta fresca, ma di prendere in grande considerazione quella secca come noci e mandorle, i legumi, tutta la verdura nessuna esclusa possibilmente restando in sintonia con le stagioni, i semi, i cereali integrali, le erbe aromatiche e le spezie.
Solo così sarete sicuri di poter limitare al massimo l’insorgenza non solo della depressione, ma di moltissime altre malattie che con l’alimentazione hanno una stretta relazione.
Un lavoro di sollecito verso questa strada e di fornitura di soluzione golose e pratiche che portiamo avanti da numerosi anni con Cucina Naturale!!!

Vegetali salutari 518


Tags:
Postato in Cibo, Corriere della Sera, Cucina e salute, Cucina Naturale, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento