Lo Iodio è anche nelle alghe

Scritto da Giuseppe Capano il 3 giugno 2013 – 16:40 -

Polvere aromatica con alghe Nori e semiParlavo ieri dello Iodio accennando a fine post come una buona alternativa al pesce per incrementare o mantenere a livelli adeguati questo minerale è rappresentata dalle alghe.
Che sono di fatto dei veri e propri alimenti dalle molteplici e importanti virtù nutrizionali e possono aiutare molto in cucina per dare uno spiccato aroma di mare ai piatti senza per questo utilizzare il pesce vero e proprio.

Tutto sommato un ottimo aiuto non solo per chi ha scelto di non consumare prodotti di origine animale, ma anche per chi vuole risparmiare pur non rinunciando ad alcune delle prerogative nutrizionali tipiche del pesce.
Con meno di una manciata di queste foglie essiccate si ha una resa elevata e il costo a porzione è di pochi centesimi.
Verdi, rosse, nere, gialle, violacee, azzurre, blu, molte sono le varietà che è possibile trovare, gran parte delle quali di origine e produzione Giapponese paese che vanta una lunga e consolidata tradizione d’uso.
Alcune specie sono comunque coltivate e raccolte anche in Europa, in particolare nelle zone costiere dei paesi nord-occidentali.
Il difetto, se così possiamo chiamarlo, è che rispetto alla nostra tradizione e alle nostre abitudini di cucina le alghe sono ancora delle estranee e a fatica si riesce a includerle nei comuni passaggi di una ricetta.
Eppure ci sono casi in cui sono fantastiche, ad esempio quando si stratta di cuocere dei legumi secchi e renderli più teneri e digeribili, li un pezzetto di alga Kombu fa autentici miracoli come ho raccontato già in passato nei miei post, ad esempio qui.
Mi toccherà, quindi, provvedere a realizzare qualche bella ricetta con base alghe e magari approfondire le notizie su queste “misteriose foglie di mare“!
Non che non abbia ricette, molto buone, sperimentate e collaudate, quello che mi manca sono le relative foto e un blog senza la parte grafica perde abbastanza senso.
Per cui c’è da aspettare, anche se una ricetta in cui le alghe recitano un ruolo di alto profilo nel blog c’è già, si tratta del famoso insaporitore di cui ho parlato qui e poi ho messo in pratica in una ricetta qui.
Per ora accontentavi di questo se già non lo conoscete.

Alghe 518


Tags:
Postato in Alimenti, Mondo alimentare | 3 Commenti »


3 Commenti per “Lo Iodio è anche nelle alghe”

  1. Michele Tuveri Scrive il giu 4, 2013 | Replica

    ciao Giuseppe, a suo tempo avevo provato questa tua ricetta: http://giuseppe-capano.cucina-naturale.it/page/3?s=peperoni, per questo me ne ricordo, ed è il motivo per cui mi sono avvicinato alle alghe Nori. Sono molto tentato dalle alghe e il tuo aiuto cade a pennello
    a presto
    michele

  2. Michele Tuveri Scrive il giu 4, 2013 | Replica

    il link giusto è questo:
    http://giuseppe-capano.cucina-naturale.it/un-bis-di-bonta

  3. Giuseppe Capano Scrive il giu 4, 2013 | Replica

    Ciao Michele,
    grazie di aver ricordato questa ricetta dove l’insaporitore alle alghe nori ha recitato una parte importante.
    In effetti devo trovare tempi e modi di pubblicare ricette più specifiche sulle alghe, vediamo se riesco!!
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento