L’orto ancora al centro di un festival

Scritto da Giuseppe Capano il 11 maggio 2012 – 16:38 -

festivalorti_masterplanSulla scia del mio post su ortinparco con il resoconto della manifestazione incentrato sul valore tangibile che l’orto ancora riveste (guardate qui se volete approfondire), mi sono arrivate nella mia casella di posta alcune segnalazioni di iniziative analoghe che ho pensato di riportare per chi riuscirà o avrà voglia di frequentarle.
Personalmente difficilmente perché sono manifestazioni o troppo lontane o ricadono con giornate per me impegnative e molto occupate a seguire altri progetti, ma non si sa mai che per qualche coincidenza a qualcuna di queste non riesca ad esserci.

Intanto do notizia di quella che più assonanza ha con ortinparco, si svolge a Monza dal 22 al 27 maggio e dal programma sembra decisamente interessante, anche se prima di esprimere un giudizio compiuto sarebbe meglio sempre frequentare e capire con i propri occhi.
Comunque lo spirito giusto è sempre quello di avere input positivi e dare fiducia per cui vi riporto le notizie salienti dell’evento per farvi capire se e quanto vi possa interessare.
Se poi ci sarà qualcuno di voi che avrà avuto la possibilità di visitare la manifestazione sarei molto grato se mi riportasse il suo parere, che per quanto soggettivo è sempre utile e importante leggere.

Il Festival degli Orti presenterà una serie di iniziative quali incontri, laboratori didattici per adulti e bambini, performance di maestri della cucina provenienti dal territorio, degustazioni di vini autoctoni e biodinamici, mercati di prodotti a km zero, e un allestimento sul tema degli Orti Sensoriali……..sarà un’occasione per parlare di alimentazione, agricoltura, paesaggio, ma anche di architettura sostenibile, di natura intesa come cura e di educazione ambientale nelle scuole…………………………..Nella sezione Orti Sensoriali, gli allestimenti illustreranno i diversi approcci progettuali alla tematica dell’orto, intesa come pratica che favorisce un migliore rapporto tra uomo e ambiente……………Perché tutto ciò può dare un grande contributo al benessere psico-fisico ed emozionale della persona, in particolare dei bambini, dei malati e dei soggetti più deboli. Il tempo trascorso in un ambiente naturale e il contatto diretto con la terra e i suoi prodotti, infatti, può generare vari benefici per la salute, in quanto luogo del fare, dove rilassarsi, meditare, contemplare la natura e anche socializzare.
Il Festival si divide in cinque sezioni:
Show coking……………..con le performance di cuochi che cucineranno piatti con i prodotti dell’orto, valorizzando anche le ricette tradizionali della Brianza,……….Il Mercato esporrà le realtà locali che coltivano e producono prodotti di qualità e che rappresentano una preziosa risorsa nell’ambito della filosofia del chilometro zero. Sarà anche l’occasione per conoscere modalità di acquisto innovative e trasversali, quali i Gas (Gruppi di Acquisto Solidali), le fattorie che effettuano vendita diretta e le cooperative del territorio……………Vino e territorio……………proporrà una serie di degustazioni all’insegna dell’identità e del rispetto del territorio, in particolare i vini dei produttori che hanno recuperato vitigni autoctoni, scegliendo un metodo di coltivazione biodinamica, nel tentativo di tenere vivo il dialogo tra cultura e  natura……………………Incontri/Racconti…………affronterà il tema dell’orto con un taglio trasversale, raccogliendo contributi e testimonianze provenienti da diverse realtà culturali e sociali. Dall’orto sublime a quello sinergico, dall’orto urbano a quello terapeutico, gli invitati metteranno a confronto le loro esperienze condividendole con il pubblico…………..I Laboratori…………dove nel weekend di sabato 26 e domenica 27 maggio, bambini e adulti potranno vivere, in modo divertente e curioso, le tematiche di valorizzazione dell’ambiente e dell’alimentazione naturale……………………………………..

Nel complesso un programma interessante, se ci andate non tenetemi all’oscuro, e per maggiori informazioni visitate la pagina di Cucina Naturale.

Festival orti monza


Tags:
Postato in Cibo, cultura e società, Eventi | 4 Commenti »


4 Commenti per “L’orto ancora al centro di un festival”

  1. cry68 Scrive il mag 11, 2012 | Replica

    ciao grazie per la segnalazione è proprio vicino a casa mia e se riesco ci passo . buona serata cry68

  2. Nadir Scrive il mag 11, 2012 | Replica

    interessante, peccato che Monza non è proprio dietro l’angolo :)

  3. Giuseppe Capano Scrive il mag 11, 2012 | Replica

    Bene mi fa piacere, così se passi mi racconti un po’ le tue impressioni.
    A presto
    Giuseppe

  4. Giuseppe Capano Scrive il mag 11, 2012 | Replica

    Si Nadir, in effetti non è comodo neanche per me anche se sono spesso a Milano, però non si sa mai, sembra interessante come iniziativa.

Aggiungi un commento