Oltre alle porzioni di vegetali divertitevi in cucina

Scritto da Giuseppe Capano il 2 settembre 2017 – 14:42 -

Porzioni frutta e verdura 318Tre, cinque o dieci, ormai è questa la domanda principale che ci si pone quando si affronta il discorso della quantità ideale di vegetali da consumare giornalmente in termini di porzioni, una prassi di prevenzione a fortissima valenza sulla salute dell’organismo.
La campagna storica lanciata molti anni fa dopo la valutazione attenta di una lunga serie di affidabili studi in materia proponeva con dati molto attendibili il consumo di almeno 5 porzioni di vegetali al giorno, comprendenti principalmente frutta, verdura, legumi.

Una indicazione che è appunta diventata una lunga e meritevole campagna di sensibilizzazione, a cui personalmente ho aderito partecipando alla scrittura di un libro, nei confronti della popolazione a fronte dell’aumento esponenziale di una serie di patologie strettamente legate con l’alimentazione a cominciare dai tumori.
Nel frattempo altri studi osservazionali hanno via via aggiunto nuovi scenari e tesi rispetto al numero di porzioni, ma in particolare si è trattato di discutere su quanto e cosa rappresentava una porzione per garantire l’introito sufficiente di componenti protettive.
Intorno a febbraio di quest’anno un nuovo studio inglese cambiava di molto la prospettiva sostenendo che le porzioni in realtà necessarie per una buona copertura dovevano essere addirittura il doppio, cioè dieci.
L’ultima ricerca sull’argomento condotta dalla McMaster University di Hamilton, in Canada e pubblicata su The Lancet, discussa e analizzata al recente congresso della Società europea di cardiologia a Barcellona ha, invece, abbassato a tre il numero di porzioni necessarie.
Non approfondisco ulteriormente l’argomento trovate di sicuro molto materiale in rete, faccio solo dal punto di vista della cucina del benessere alcune osservazioni.
La prima è confortante, nel senso che tutto sommato è un bene che si continui a parlare della questione essendo estremamente importante e strategica per la nostra salute.
La seconda è pura questione di buonsenso, giocare con i numeri ha poca utilità in realtà semplicemente perché entrano in gioco molti altri fattori che sono paralleli all’alimentazione, le condizioni ambientali in cui si vice, il proprio stile di vita, la predisposizione genetica e diverse altre cose.
Quello che è un gran bene è il rimarcare il ruolo dei vegetali in generale nel panorama della dieta giornaliera e il ruolo estremamente importante che ha di riflesso la sana e buona cucina delle verdure, un cucina che porta tanta salute insieme a tanto godimento per il palato.
Una cucina che noi da oltre 25 anni con il progetto prestigioso di Cucina Naturale stiamo portando avanti con grande forza e convinzione e personalmente con tanta passione, studio e sperimentazione pratica fortificata dai numerosi riscontri positivi.
Quindi invece di giocare con i numeri divertitevi a giocare in cucina, trovate il tempo che ingiustamente dite di non trovare, rinunciate a quelle cose che non sono poi così importanti per il vostro benessere e la vostra salute, degustate con consapevolezza le vostre porzioni della salute!!!

Porzioni frutta e verdura 518


Tags: , , , ,
Postato in Alimenti, Cucina e salute, Cucina Naturale, Mondo alimentare, Salute | Nessun commento »

Aggiungi un commento