Ottobre, l’autunno e le buone ricette di Cucina Naturale

Scritto da Giuseppe Capano il 1 ottobre 2015 – 17:49 -

Sommario 10-2015 particolare 318Pressanti impegni di lavoro in cucina mi hanno impedito si segnalarvi prima l’uscita della mia bella rivista, uso questo rafforzativo perché dopo più di 22 anni di lavoro passionale sulle pagine della madre di questo blog non posso che considerarla fortemente mia!!!
in realtà spero sia anche fortemente vostra, nel senso che vi ritrovate il mio stesso piacere nel sfogliarla, consultarla, usarla per tante, buone e sane ricette in cucina, raccogliere tutti i preziosi consigli che ogni mese contiene.

È un altro numero ricco di tante belle sorprese, con tante pagine anche se meno di quelle di settembre, ma ciò che conta con contenuti sempre di alto livello.
Ci troverete anche un mio articolo all’interno della scuola di cucina con protagonista il cereale che amo di più in assoluto, il riso integrale.
Nella cucina Italiana è diffuso da sempre e in prevalenza il classico riso bianco raffinato presente in numerose varietà e utilizzato al nord prevalentemente per i tradizionali risotti, mentre al sud per alcuni dolci e piatti unici particolari.
L’uso del riso integrale è invece più recente spinto dai suoi contenuti nutrizionali e dal sapore (sopratutto nella versione nera e rossa), elementi entrambi nettamente superiori al riso raffinato.
Oggi è mediamente diffuso e si può preparare ogni tipo di ricetta, anche il classico risotto che assume una consistenza unica e particolare molto interessante non avendo per altro il problema delle tenuta di cottura in quanto rimane croccante, al dente e stabile a lungo, le diverse varietà consentono poi di spaziare tra antipasti, secondi piatti unici, originali e squisiti dolcetti.
Troverete questo e molto altro nell’articolo!
Per il resto vi lascio alla presentazione ufficiale.
Buona lettura e buona cucina!

Cucina Naturale di ottobre: entriamo nel cuore gustoso dell’autunno
Lo sapevate che tre noci al giorno tolgono il colesterolo di torno? Sì? Ma sapevate anche che con le noci si possono realizzare ricette light?  Sul prossimo numero, la nostra Paola Galloni riesce nella magia, vedrete. E mentre lo chef Michele Maino non finisce di stupirci con nuove idee culinarie con i  funghi, lo chef-scienziato Marco Bianchi ci racconta le proprietà delle pere, proponendo ricette buonissime. Anche Lisa Casali “gioca” con le pere, e ci fa vedere come utilizzare quelle che hanno l’aria un po’ ammaccata. Per chi non lo conosce c’è un approfondimento sul tempeh, ma non posso non citare il servizio di apertura della cuoca Diletta Poggiali, che s’è girata tutto l’EXPO a caccia delle ricette migliori nei padiglioni dei 5 continenti e le ha scritte per noi.
Troverete poi quattro versioni di lasagne colorate (come quella in copertina), una scuola di cucina dello chef Giuseppe Capano che spiega tutto, ma propri tutto, sul riso integrale, e una serie di fantastici dolci tutti senza glutine e latte o derivati.
Per la parte di approfondimento si parla di miele, quinoa, le ultime notizie sul rapporto cibo-tumori, i giovani contadini biologici e altro ancora!

Sommario 10-2015 518


Tags: ,
Postato in Cucina Naturale, Tecniche Nuove | 3 Commenti »


3 Commenti per “Ottobre, l’autunno e le buone ricette di Cucina Naturale”

  1. Valentina Scrive il Oct 1, 2015 | Replica

    Ormai sono una “cucina naturale addicted”. abbonata e conservo tutte le copie. vOlevo dirti che domenica ho fatto la tua ricetta del’ erbazzone ( con mix di farina di tipo 1 e farro integrale ), è semplicemente omettendo il parmigiano ed aggiungendo solo della paprika affumicata. È piaciuto tantissimo! Quindi grazie. bUon lavoro. vAlentina.

  2. Valentina Scrive il Oct 1, 2015 | Replica

    ….e latte di farro al posto del latte vaccino. Molto buono.

  3. Giuseppe Capano Scrive il Oct 1, 2015 | Replica

    Ciao Valentina,
    grazie per la tua fedeltà a passione per la rivista mia!!!
    Ottima anche la tua versione di questo erbazzone che devo dire ha riscosso molto successo e ha stimolato molti con prove e varianti, pensa che è una ricetta della mia memoria di giovane apprendista cuoco ed era rimasto nei ricordi per decenni fino a quando non ne ho reinterpretato l’anima in occasione dell’articolo per il Corriere.
    Così è stata una riscoperta anche per me e vedere che i miei bimbi lo divoravano quando ho fatto la prova preliminare mi ha dato una soddisfazione enorme.
    Facendomi capire ancora una volta quelle che sono realmente le gioie e la felicità della vita.
    Grazie alla cucina e all’amore che ti tira fuori!!!
    Buona lettura e buone ricette.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento