Parla il silenzio e racconta di cibo

Scritto da Giuseppe Capano il 9 maggio 2014 – 23:04 -

Olio bottiglia OOFF 2014 318Se domani siete a Milano e capitate dalle parti del centro sarò presente a un evento molto particolare e molto suggestivo dove il cibo viene visto in una chiave decisamente interessante.
La base e un elemento primario della vita, almeno così la penso io, ovvero il silenzio, un elemento sui cui si riversano molti sentimenti contrastanti e che spesso non è tenuto nella considerazione dovuta.
Se ne fa l’uso che più interessa e gli si caricano significati che probabilmente non gli appartengono, raramente però gli si lascia lo spazio per esprimere il proprio sentire.
Farlo attraverso il collegamento con il cibo mi è subito sembrata una bellissima occasione per farne venire fuori la reale personalità.
Allo stesso tempo il tema è avvincente e difficile, interpretarlo nel modo corretto non sarà facile e per altro saranno presenti più voci alcune delle quali molto autorevoli, voci per far parlare il silenzio e già questo la dice lunga su quanto sarà interessante questo incontro.
Domani alla sua conclusione vi riferirò meglio come è andata e quante suggestioni avrò raccolto, ora vi lascio a una breve descrizione dell’evento presa dal sito di Olio Officina Food Festival che cura parte dell’evento.
Il silenzio narrante del cibo
Un talk show il 10 maggio a Milano, presso L’Umanitaria
Nei chiostri dell’Umanitaria, nell’ambito di una ricca serie di incontri e installazioni artistiche ispirate al tema del raccolto, ci sarà un momento di riflessione incentrato in particolare sul valore del silenzio.
L’associazione “Arte da Mangiare Mangiare Arte”, artefice di tale evento, in collaborazione con Olio Officina Food Festival, intende affrontare, a partire da un nutrito parterre di relatori, le problematiche più urgenti del Pianeta, anche in vista del fondamentale appuntamento di Expo 2015 a Milano.
Così, il 10 maggio 2014, alle ore 10.30, è in programma un talk show dedicato all’alimentazione condotto da Luigi Caricato, direttore di Olio Officina Food Festival e di Olio Officina Magazine. Partecipano esponenti dell’ambiente universitario e aziendale, giornalisti, religiosi e alcuni docenti della Fondazione Humaniter. L’evento, tra l’altro, si inserisce all’interno del calendario di Expo Days.
Interverranno l’artista Ornella Piluso, in arte topylabrys, con lo scrittore Luigi Caricato, il giornalista Gianni Staccotti, lo studioso Enzo Lo Scalzo, il fondatore di Planet Life Economy Foundation Paolo Ricotti, Andrea Mascaretti, l’esperta di arte bianca Simona Lauri, lo chef Giuseppe Capano, il monaco benedettino camaldolese, fra’ Lorenzo Saraceno, nonché produttore d’olio presso l’azienda agricola dell’eremo di San Giorgio.
In chiusura anche una degustazione guidata di oli da olive d’autore.

Opera ulivo OOFF 2014 518


Tags: ,
Postato in Confronti, Eventi, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento