Prossima tappa Grosseto

Scritto da Giuseppe Capano il 3 agosto 2012 – 14:17 -

Oggi un veloce post perché sono in partenza per Grosseto, l’appuntamento è ormai ventennale per me nel seguire il settore alimentazione di un festival nato nel 1989.
Allora ero molto giovane è la sfida che mi fu lanciata considerando la mia relativa esperienza di allora sulla cucina delle verdure è stata uno stimolo forte per percorrere quella strada che col tempo mi ha portato lontano sviluppando sentieri paralleli che all’inizio della mia carriera difficilmente avrei immaginato.

Quindi il legame con questa realtà è forte e non è solo lavorativo, nel tempo persone, passioni, amori, scontri, incontri si sono succeduti in un vortice che poi ha sempre dato buoni frutti.
È una esperienza annuale breve, ma al limite con ore di impegno giornaliero che non scendono mai sotto le 20 e numeri di pasti vertiginosi, ma quello che mette più alla prova sono le grandi difficoltà tecniche di tradurre in buona qualità ricette solitamente pensate per numeri bassi e in questa realtà tradotte in numeri altissimi.
Se non ci avete mai pensato non è assolutamente la stessa cosa, in proporzione dovremmo avere pentole grandi come piscine, fornelli adeguati e direi anche mani e mestoli giganti.
Invece così non è e allora si passano ore e ore a studiare le strategie tecniche per ovviare.
Questa è la sfida, ma anche la passione e un grande insegnamento di pazienza e perseveranza.
Si perché i risultati sono tutto sommato buoni, ma mai come potrebbero essere cucinando per pochi e questo brucia inizialmente perché si rimane sull’istante meno soddisfatti sapendo invece quanto si potrebbe fare meglio.
Ma questo è un grande insegnamento della vita, sapere che a volte per accontentare bene i tanti bisogna sapere accettare compromessi e mettere da parte le velleità di grande e presuntuoso Chef che a volte vengono fuori come cattivi diavoletti.
Si impara così che essere grandi significa non esibire necessariamente i propri muscoli esteriori, ma utilizzarli per percorrere piacevolmente insieme agli altri tante strade piacevoli.
E questa è una strada molto piacevole, malgrado i compromessi a cui si deve scendere.
Ora però sgombrate la mente da pensieri strani, la qualità dei piatti è sempre ottima, la mia riflessione mi sembrava opportuna per rammentare come a quella qualità si arrivi con molta fatica e necessariamente non si possa toccare la perfezione che la propria passione di cuciniere vorrebbe sempre.
Parlerò praticamente tutti i successivi giorni di questa esperienza raccontandovi fatti e curiosità giornaliere, se passate da quelle parti vi aspetto.
Nell’attesa qui trovate un breve video che vi da un piccolo assaggio delle tante cose presenti in questa festa, nella foto mosaico vedete invece alcuni dei succulenti piatti vegetariani presenti all’interno del ristorante che seguo principalmente.

Mosaico piatti festambiente


Tags:
Postato in Cibo, cultura e società, Eventi | 8 Commenti »


8 Commenti per “Prossima tappa Grosseto”

  1. Tamara Scrive il Aug 3, 2012 | Replica

    Quante volte avrò mangiato i piatti preparati da te…mi fa molto piacere, amo l’appuntamento di Festambiente per tanti motivi, è il luogo dove sono nata, Grosseto ha sempre avuto attenzione ai problemi ambientali, potevano fare di più, ma l’ambiente è sano, non stato violentato, ed io sogno sempre le mie pinete, Marina di Grosseto, o la pace e la quiete di Boccad’Ombrone, oasi incontaminata. Giuseppe ti auguro un felice soggiorno, io passerò alcuni giorni a Grosseto al mare, se riesco a passare alla Festa, vengo sicuramente a salutarti…un caro saluto

  2. cry68 Scrive il Aug 3, 2012 | Replica

    che belle foto. tutti piatti squisiti . ps.posso chiederti cosa ci faresti con una confezione di lupini in salamoia? non so proprio come utilizzarli .grazie e scusami. buonaserata cry68

  3. Giuseppe Capano Scrive il Aug 3, 2012 | Replica

    Ciao Tamara, che bello sentire che hai gustato più volte i miei piatti, se riesci a passare alla festa ti saluto molto volentieri.
    Grazie degli auguri e a presto.
    Giuseppe

  4. Giuseppe Capano Scrive il Aug 3, 2012 | Replica

    Ciao Cry,
    con gli ottimi lupini potrei fare questa insalata http://giuseppe-capano.cucina-naturale.it/lupini-in-insalata oppure questa tartare http://giuseppe-capano.cucina-naturale.it/marinare-fa-miracoli.
    Quando ho fatto queste prove ho creato anche delle ottime polpette che non ho mai avuto tempo e modo di pubblicare, se riesco lo faccio prossimamente, brevemente erano zucchine crude frullate con lupini e tofu e aromi, impanate e soffritte in padella, ma naturalmente ci vorrebbe la ricetta!!
    A presto
    Giuseppe

  5. cry68 Scrive il Aug 4, 2012 | Replica

    ciao ti ringrazio molto per queste due ricette . ho subito provato a fare l’insalata . per le polpette aspetto , quando avrai tempo e voglia la ricetta . grazie mille chef . buona serata cry68

  6. Giuseppe Capano Scrive il Aug 4, 2012 | Replica

    Ciao Cry,
    spero che l’insalata sia stata gradita, non era particolarmente elaborata ma mi sembrava un buon uso dei lupini, per le polpette più che di voglia è una questione di tempo che manca, ma spero di riuscirci.
    A presto
    Giuseppe

  7. Nadir Scrive il Aug 7, 2012 | Replica

    Non riuscirò a venire a Grosseto, ma mi pare che il 26 sarai dalle parti di Nogarale, o sbaglio?
    Là probabilmente riesco ad andar, e se ci sei sarà un piacere incontrarti 🙂

  8. Giuseppe Capano Scrive il Aug 7, 2012 | Replica

    Si hai indovinato, sarò proprio li e sarà un piacere anche per me.
    Ti aspetto.
    Giuseppe

Aggiungi un commento