Ricette delle feste, a carnevale ogni (buon) fritto vale

Scritto da Giuseppe Capano il 7 marzo 2011 – 22:15 -

Arrivo di corsa e trafelato, ma ci tenevo a inserire una ricetta per l’imminente carnevale. Questa l’ho creata ed elaborata più di 2 anni fa in occasione di un articolo di Cucina Naturale e nell’ambito delle prove e sperimentazioni sull’arte del friggere bene, da cui è derivato un libro scritto in collaborazione con un insigne maestro di olio quale è Luigi Caricato, la cui fama travalica da tempo i confini nazionali.

Nel libro troverete informazioni preziose su questa particolare tecnica di cucina, che smentiranno tutti i cattivi pregiudizi che molti hanno sul friggere, precisando limiti, corretto uso alimentare e ambiti di utilizzo. Con Luigi è nata una stretta collaborazione e sono in arrivo importanti progetti a largo respiro sull’olio extravergine d’oliva e tutte le sue diramazioni, in prima linea Olio Officina, per ora un semplice (ma notevole) blog curato da Caricato, a breve un evento di massima importanza.

Ne riparleremo, di questo come del libro e dell’arte del fritto, ora ecco la ricetta, ho lasciato il nome che avevo pensato in origine, mi sembra più azzeccato, anche se nella rivista e sul sito di Cucina Naturale la ricetta ha un titolo più semplice. Vi prego di apprezzare lo sforzo di inserire una certa dose di vegetali dove nessuno si aspetterebbe di trovarli, della serie rendiamo ricco di nobili nutrienti tutto il possibile. Come sempre provate e raccontatemi tutto ciò che volete.

A presto

Coriandoli carnevaleschi di zeppole salate

Coriandoli carnevaleschi di zeppole salate

Foto Copyright : Chef Giuseppe Capano

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 1 cubetto di lievito di birra fresco da 25 g,
  • 1 cucchiaino di zucchero,
  • 400 g di farina bianca,
  • 100 g di spinaci freschi,
  • 50 g di barbabietola rossa lessata o cotta al forno,
  • 6 pomodori sottolio,
  • 2 piccole carote,
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro,
  • 2 acciughe sottosale,
  • 1 bustina di zafferano,
  • 1 cucchiaio abbondante di pecorino e parmigiano grattugiati,
  • abbondante olio extravergine d’oliva o d’arachide per friggere,
  • sale.

Preparazione:

  1. Sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua tiepida insieme allo zucchero, setacciare la farina e metterla in una ciotola, versare il liquido con il lievito e cominciare a mescolare con una frusta versando l’altra acqua sufficiente a ottenere una densa pastella, salare solo ora, coprire e lasciare lievitare per 90 minuti al caldo.
  2. Nel frattempo lavare gli spinaci e lessarli per 5 minuti con la sola acqua del lavaggio, scolarli, raffreddarli, strizzarli bene e passarli al setaccio o frullarli con poco latte in modo da ottenere una cremina vellutata, sbucciare la barbabietola e passare anche questa al setaccio.
  3. Scolare i pomodorini dall’olio di conservazione e tritarli grossolanamente, pelare le carote, grattugiarle e mescolarle con il concentrato di pomodoro, pulire con cura le acciughe dal sale e tritarle, scaldare brevemente il latte e scioglierci lo zafferano mescolando a lungo.
  4. Preparare il pecorino e il parmigiano, mescolare nuovamente l’impasto e dividerlo in parti uguali in 6 ciotoline, aromatizzare una parte con la crema di spinaci, una con la crema di barbabietola e il pecorino, una con le carote, una con le acciughe, una con i pomodorini e l’ultima con lo zafferano e il parmigiano.
  5. Scaldare abbondante olio, prelevare con un cucchiaino la pastella allo zafferano e introdurla nell’olio ben caldo facendo scivolare il composto con un dito, per facilitare l’operazione bagnare preventivamente la punta del dito in un poco di olio freddo.
  6. Lasciare gonfiare le zeppole rivoltandole e friggendole per 4-5 minuti, scolarle su carta assorbente e continuare a cuocere i restanti impasti, quando pronte mescolare insieme le zeppole colorate e servirle subito.

Tags: , , , ,
Postato in Antipasti, Ricette senza Uova, Ricette vegetariane | Nessun commento »

Aggiungi un commento