Ripensare la frittura.

Scritto da Giuseppe Capano il 25 gennaio 2012 – 23:28 -

farfalle-fredde-zucchine-peperoni-fiori-zucca-frittiIn queste ore che precedono il festival tra le tante cose sto finendo di definire il mio intervento di domenica 29 (11:15) sulla frittura.
Il punto di partenza sarà il libro scritto insieme all’amico Luigi Caricato, un testo impegnativo che ha se non altro il merito di aver aperto un dibattito ampio e stimolato molti appassionati a chiedersi e indagare su molti aspetti legati al mondo della frittura.
Un mondo complesso dove tuttora si trovano enormi e ingiustificati pregiudizi, a volte questi nascono in buona fede da chi giustamente è preoccupato e attento alle tematiche di buona alimentazione e prevenzione salutistica, ma a prescindere da ciò ritengo e riteniamo che tutti quanti pecchino del fatto di guardare alla frittura da ottiche sbagliate.

Intanto non sapendo individuare con cura l’olio più adatto, poi sbagliando tecnica o approccio.
Sulla tecnica si dovrebbe dare per acquisito che sia un problema più del normale consumatore confidando nella conoscenza adeguata da parte del professionista.
Non sempre è così ma indubbiamente il professionista ha più possibilità di conoscenze e disponibilità in termini di attrezzature e macchinari efficienti, soprattutto in termini di accuratezza delle misurazioni di temperatura e rispetto delle proporzioni alimento dose di olio.
Gli errori di approccio a questa tecnica possono, invece, riguardare tutti gli utilizzatori finali, che siano professionisti o normali consumatori.
L’intervento di domenica avrà quindi l’ambizione di invitare: invitare a conoscere la frittura con spiegazioni tecniche e pratiche, magari banali per alcuni, ma utili per definire i confini operativi entro i quali muoversi, invitare a ripensare la frittura e andare al di la del stereotipo “fritto”.
Così si tracciarono tre strade (sicuramente non le uniche in assoluto), identiche a quelle presenti nel libro, in cui si vedranno diversamente i soliti scenari immaginati sul fritto.
Per tutto i resto vi lascio al mio intervento di domenica, per ora dovrei avervi stimolato abbastanza, per mettere altre sollecitazioni aggiungo che le foto di ricette che vedete nel post faranno parte dello stesso intervento, quando si passerà alla spiegazione di alcune succulenti ricette citate come esempi pratici di un nuovo modo di pensare alla frittura.

crocchette-doppie-patate-barbabietola


Tags:
Postato in Eventi, Food Festival, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento