Slow Beans, la bellezza dei legumi

Scritto da Giuseppe Capano il 4 novembre 2016 – 11:48 -

logo-mandacaru-318Ancora una volta arrivo colpevolmente in ritardo per segnalarvi una iniziativa che mi vede protagonista con la proposta di mie ricette all’interno di un progetto complessivo riguardanti la sana alimentazione, i prodotti, il tessuto sociale, la buona cucina e la buona salute.
Siamo sempre nell’anno internazionale dei legumi e prima che finisca questa gloriosa celebrazione che mi ha coinvolto spesso in questi mesi si terrà al MUSE di Trento una bellissima mostra tutta dedicata ai legumi.

Sabato 5 e domenica 6, praticamente ora, avrete la possibilità di esplorare il mondo dei legumi da più ottiche diverse scoprendo un mondo di colori, forme, sapori e proprietà.
Questo il testo di presentazione della mostra che vi illustra con esattezza tutto il bello di questa iniziativa.
Slow Beans negli Orti del MUSE,  Mostra mercato, degustazioni, pillole scientifiche e curiosità sui legumi.
Fagioli, piselli, fave, cicerchie, lenticchie, roveja, lupini, soia, ceci, maracuoccio, lablab, caiano, noce bambara, azuki e molti altri… questi i protagonisti di Slow Beans e di tutto il 2016, promosso dalla FAO come Anno Internazionale dei Legumi con lo slogan “Semi nutrienti per un futuro sostenibile”.
Nell’ambientazione unica degli Orti del MUSE, allestiti con oltre 500 varietà di legumi provenienti da tutto il mondo, prenderà vita Slow Beans: l’evento itinerante della Rete Italiana di Produttori di Legumi tradizionali.
Un’iniziativa dedicata ai legumi nella tradizione alimentare italiana con conferenze, workshop, corner scientifici per adulti e bambini, una mostra-mercato e le “Fagioliadi”, competizione semiseria tra piatti a base di legumi: due giornate da non perdere all’insegna del gusto e della biodiversità!”
Certo dovete trovarvi nella zona di Trento, ma se oltre a questo siete incuriositi di assaggiare qualche specialità a base di legumi fatta da me mi troverete sabato con la degustazione di due piatti speciali in stile sud americano.
Sabato 5 nel pomeriggio alle ore 16.30 quindi Show cooking Il giro del mondo in un baccello in collaborazione con Mandacarù Onlus.
Paese di ispirazione l’Ecuador e la sua cucina indigena delle Ande liberamente interpretata da Giuseppe Capano,
Chef di Cucina Naturale, e raccontata nei suoi aspetti sociali e produttivi da Beatrice De Blasi, Mandacarù Onlus.
-) Sopa de crema de maíz y frijoles con chile, tomates con hierba cebollino y manì
-) Pastel de plátano y chocolate con salsa de vainilla.
Sono mie interpretazioni declinate secondo lo stile della cucina che porto avanti da numerosi anni per cui mi sono concesso qualche libertà che spero incontri i favori di tutti.
Per stuzzicarvi ancora di più metto i nomi delle ricette in Italiano così da capire meglio l’oggetto del contendere!!!
-) Zuppa cremosa di mais e fagioli al peperoncino con pomodori all’erba cipollina e arachidi
-) Torta di banane al cioccolato con salsina alla vaniglia
Vi aspetto se per caso riuscite a organizzarvi ancora!!!

banner-slow-beans-518


Tags: , , , ,
Postato in Alimenti, Cibo, Cibo, cultura e società, Corsi di cucina e incontri, Eventi, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento