Tempo di zucche

Scritto da Giuseppe Capano il 15 ottobre 2011 – 22:52 -

zuccheChe sia tempo di zucche si capisce già da diverse settimane, molte feste ne stanno a ricordare la forza alimentare e simbolica, ma parliamo di feste autentiche e radicate nel territorio, non certamente di quelle che scimmiottano maldestramente tradizioni di terre lontane.
In ogni caso in autunno la zucca è uno dei miei ortaggi preferiti e in attesa di dedicargli nuove ricette (ne ho già a decine con lei protagonista) la ricordo oggi con una simpatica foto di zucca-gatto scattata in una passata edizione di una festa locale, ovviamente tutta dedicata alla zucca.

Vi lascio anche alcuni consigli sulla scelta e conservazione di questo ortaggio tratti da un mio articolo per Cucina Naturale, e visto che non allego oggi nessuna ricetta vi metto però un link al sito della rivista dove potrete trovare una delle mie tante ricette con protagonista la zucca.

Zucca gatto

Scelta e conservazione della zucca

Scegliete frutti solo ben maturi, freschi, pesanti e sodi verificandone la qualità con dei leggeri colpetti esterni, un suono sordo e netto sarà un riscontro abbastanza veritiero sulla bontà della scelta.

Osservate anche il picciolo che deve essere mediamente morbido, non secco e ben ancorato al frutto e la buccia di aspetto pulito, priva di ammaccature, tagli o aperture esterne.

Nel caso di parti di zucca già tagliata fate attenzione che la polpa non sia troppo asciutta e secca, il colore e la consistenza uniformi senza parti cedevoli, semi umidi e ancora avvolti dalle mucillaggini interne.

Conservate le zucche intere in ambiente buio, fresco e asciutto o in ogni caso nel luogo meno caldo della casa, quelle a pezzi o tagliate per pochi giorni in frigorifero avvolte con pellicola trasparente.

Ricordate che lo scarto medio per arrivare a utilizzare la polpa interna può variare dal 25 al 40 % in relazione alle qualità acquistate.

Qui invece trovate il link alla ricetta sul sito di Cucina Naturale


Tags:
Postato in Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento