Tiroide e alimenti

Scritto da Giuseppe Capano il 24 marzo 2017 – 23:04 -

Anacardi luce artificiale 03-2017 318Prima che arrivi il nuovo e bel numero di Cucina Naturale targato aprile volevo segnalarvi un articolo molto interessante presente nella rivista di marzo che ancora trovate in edicola.
Al centro dell’attenzione c’è un organo del corpo umano che condiziona molto la salute e che è in relazione stretta con quello che si consuma a tavola come prima cosa e con lo stile di vita complessivo come importante elemento ulteriore.

La tiroide è oggi al centro dell’attenzione in maniera molto più vistosa di quanto non fosse un tempo e pare che tutto questo abbia uno stretto legame con il contesto ambientale complessivo che comprende ovviamente anche la sfera dell’alimentazione.
In questo articolo presente a pagina 80 troverete molte risposte ai quesiti più comuni oltre che una lucida analisi sui fattori da tenere più in considerazione quando la tiroide inizia a dare problemi.
Personalmente mi sono letto con molta attenzione il tutto perché ultimamente una delle domande che mi fanno con più frequenza riguarda proprio l’influenza del cibo consumato su questo organo così importante.
Come si scopre nelle pagine della rivista ci sono alimenti insospettabili, nel senso che di solito sono cibi super benefici che anche personalmente promuovo molto, che nel caso della tiroide è consigliabile limitare al minimo indispensabile se non eliminarli dalla dieta per un certo periodo di tempo.
Lascio scoprire a voi quali sono questi alimenti leggendovi l’articolo, purtroppo fanno parte anche la famiglia dei cavoli che amo tanto e tanto bene fa per molti altri aspetti!!!
Tra i cibi che, invece, influenzano positivamente la salute della tiroide ci sono quelli ricchi di Iodio come le noci brasiliane, gli anacardi, il riso integrale, il mais e l’orzo giusto per citare i principali.
E qui come sempre una dieta varia e articolata è quella che ci può garantire costantemente un introito di tutti gli elementi indispensabili alla buona salute.
Riguardo agli anacardi bisogna ricordare che sono ingredienti che si stanno rivelando molto funzionali per la preparazione di moltissime ricette, hanno infatti il grande pregio di nascondere una cremosità accentuata già allo stato naturale.
È sufficiente, infatti, lasciarli a bagno in un liquido a scelta (semplice acqua, bevande vegetali, brodi, latte) per qualche ora e poi frullarli.
Si forma una crema di base soffice e spumosa che può essere controllata nella densità in base alla quantità di liquido usata e da questa crema si può partire, senza per altro usare la cottura, per realizzare dolci di pasticceria, dessert, pasticcini, zuppe, polpette e molto altro.
Un argomento che appena riesco approfondisco nei dettagli fornendovi dati di riferimento più precisi!

Anacardi luce artificiale 03-2017 518


Tags: , ,
Postato in Alimenti, Cibo, Cucina e salute, Cucina Naturale, Salute, Tecniche Nuove | Nessun commento »

Aggiungi un commento