Un corso di cucina come gioco e racconto coinvolgente

Scritto da Giuseppe Capano il 10 dicembre 2013 – 22:52 -

Panorama corso 01-12-2013Onorati una serie di impegni di lavoro urgenti trovo finalmente il tempo per scrivere due parole sull’ultimo corso di cucina che ho tenuto, per quest’anno direi l’ultimo di un anno discretamente intenso da questo punto di vista.
Molto discretamente, se risalgo a soli 8 anni fa facevo a settimana almeno 4 corsi di vario tipo e difficoltà nella città di Milano dove ho vissuto per moltissimo tempo.

Erano però altri tempi e soprattutto allora si puntava a corsi di reale qualità e necessità, il business poi scoppiato dei corsi sull’onda dell’impatto mediatico generale è ora spesso appunto business e poco più.
Comunque tralasciamo le mie personali opinioni che sono con evidenza in conflitto di interessi come è facile intuire!!!
Meglio parlare del bellissimo clima vissuto nel corso del primo dicembre, un gruppo più raccolto rispetto all’affollamento solito ha fatto da preambolo a un ottimo clima divulgativo e a tanti approfondimenti sul campo.
Il tema era quello di sviluppare un menu di natale vegetariano e vegano dando in entrambi i casi le alternative utili a interpretare in un modo o nell’altro le ricette presentate.
Ho cercato di divertire un po’, ad esempio il pupazzo di neve con il riso integrale è stato chiaramente un piccolo gioco di presentazione, sicuramente utilissimo per i bimbi piccoli e grandi che “temono” il fantastico riso integrale!
Chissà poi perché visto quanto è buono!
Così anche quasi un gioco sono stati i pacchettini regalo di sformato di carote avvolti con il cavolo verde e decorati con quello rosso.
Ecco mi è piaciuto, parlare di buon mangiare, inteso buono come nutritivamente e preventivamente buono, unito alla piacevolezza del palato che sempre ci deve essere è stata un racconto coinvolgente.
Per completezza il menu della lezione comprendeva:
Carpaccio di finocchi con datteri, capperi, mandorle e mandaranci
Riso integrale allo zenzero con farcia di spinaci e salsina rossa in pupazzi di neve o tortine
Pacchettini regalo di carote natalizi con salsa di porri e arancia
Dessert alla liquirizia con alberelli di natale alle mandorle
Non potendo replicarvi il corso online cercherò magari di postarvi almeno una ricetta tra quelle presentate, nel frattempo dovrete accontentarvi delle foto!
Ma se siete perspicaci e seguite il link relativo al cavolo verde, sul sito di Cucina Naturale praticamente ne trovate già una bella e pronta!

Panorama corso 01-12-2013


Tags:
Postato in Eventi | 2 Commenti »


2 Commenti per “Un corso di cucina come gioco e racconto coinvolgente”

  1. Elena Scrive il Dec 15, 2013 | Replica

    Perché non posti la ricetta del dolce alla liquirizia?? piuttosto insolito e affascinante il gusto…grazie!

  2. Giuseppe Capano Scrive il Dec 15, 2013 | Replica

    Ciao Elena, provo a metterla in programma, dico provo perchè sono sommerso di cose da fare per cui eventualmente si tratta di pazientare un po’!
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento