Un dessert profumato all’alloro

Scritto da Giuseppe Capano il 28 aprile 2018 – 16:18 -

Crema dolce all'alloro con latte vegetale e nocciole 318Per dimostrarvi in pratica la valenza enorme delle foglie di alloro in termini di aromaticità e profumi intensamente piacevoli piuttosto di proporvi una più scontata ricetta salata vi declino il tutto, forse un po’ a sorpresa, in un ottimo dessert.
Si tratta di una ricetta che avevo già trattato ben sei anni fa e che da allora è ha mantenuto tutta la sua grande validità e bontà di fondo pur con qualche minima evoluzione che evidenzio in questa nuova riproposta all’insegna dei frutti di primavera.

Accompagna il tutto, infatti, la fragola e già possiamo dire che con il progredire delle stagioni alla fragola possiamo prediligere le ciliegie e poi magari i lamponi fino ad arrivare a fine estate con i fichi freschi!
In ogni caso ciò che sentirete sempre come sottofondo sono le note profumate dell’alloro fresco che nei dolci danno un tocco del tutto esclusivo e originale.
Rispetto alla ricetta nativa ho preferito utilizzare quell’ottimo dolcificante granulare che è lo zucchero di cocco, una novità relativamente recente con grandi prerogative che vedrò di raccontare presto.
A questo dolcificante ho preferito affiancare delle nocciole invece di mandorle e come base della bevanda al riso per tenere ancora più leggero il tutto.
Di fatto siamo di fronte a una sorta di crema pasticcera dove non si usano prodotti di origine animale, non tanto per vezzo, ma perché di fatto questa versione ha una sua bontà specifica e soprattutto non ha i problemi di conservazione e possibili alterazioni di quella preparata con le uova se non conservata a dovere.
Provate a realizzarla e concentratevi sul ruolo dell’alloro, scoprirete sfumature nuove e probabilmente vi innamorerete ancora di più di questa fantastica erba aromatica!!!

 

Crema dolce all’alloro con latte vegetale

Crema dolce all'alloro con latte vegetale e nocciole 518

Foto © Chef Giuseppe Capano

Ingredienti per 3-4 persone in base all’uso finale:

  • 2 cucchiai di farina di riso,
  • 1 cucchiaino di maizena,
  • 400 ml di bevanda vegetale di riso,
  • 3-4 foglie di alloro fresche,
  • 40 g di nocciole sgusciate e tostate,
  • 3 cucchiai di zucchero di cocco,
  • curcuma in polvere.

 

Preparazione

  1. Stemperare la farina di riso e la maizena con poca bevanda vegetale fredda fino a creare una cremina densa, lavare con cura le foglie di alloro e asciugarle, spezzettarle e metterle in una casseruola insieme a tutta la bevanda vegetale.
  2. Tritare le nocciole e aggiungerle al latte insieme allo zucchero di cocco e un pizzico di curcuma sufficiente a colorare di giallo il latte.
  3. Portare lentamente il latte a ebollizione mescolando con una certa frequenza, unire gradualmente il latte caldo al composto di farina, amalgamare molto bene gli ingredienti e cuocere a fuoco basso fino ai primi cenni di ebollizione mescolando in continuazione.
  4. Raffreddare il composto, eliminare le foglie di alloro e frullare fino a ottenere una cremina liscia e morbida con cui accompagnare buona frutta fresca a scelta o usare per farcire un dolce.

Tags: , , , , , , , , , , ,
Postato in Dolci e Dessert, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | Nessun commento »

Aggiungi un commento