Un dolcetto in omaggio

Scritto da Giuseppe Capano il 28 giugno 2014 – 23:21 -

Dolce morbido alle albicocche 318In questi giorni sono alle prese con un lavoro di avvio di un ristorante molto, molto impegnativo e faticoso con una media di una ventina di ore al giorno in piedi, nel vero senso della parola tanto che le mie gambe e i miei piedi credo si stiano mettendo d’accordo per un clamoroso sciopero!!!
Per cui riesco a seguire il blog con estrema fatica e pochissima concentrazione, ma quando mi rimane almeno una briciola di energia vi lascio qualcosa per voi.

Riflessione, opinione o più frequentemente ricette, ciò che di fatto interessa di più da un blog di cucina come è normale che sia.
Così questa sera uso l’ultimo livello di carica per regalarvi questo dolcetto molto stile benessere frutto di recenti prove e sperimentazioni in cucina.
Intonato alla stagione può esservi molto utile se avete bisogno di un buon dolce senza una serie di caratteristiche tradizionali che appesantiscono l’insieme, ad esempio l’assenza di grassi animali di qualsiasi genere come anche delle uova.
E con un liquido legante davvero curioso che a vostro piacimento potete cambiare con altro, sicuramente per dirne una con il classico succo di mele.
Oppure sperimentate come meglio credete cambiando anche tipo di frutta in base alla stagione, sono convinto che ne sarete comunque soddisfatti!
A voi l’omaggio di oggi!

 

Dolce morbido alle albicocche

Dolce morbido alle albicocche 518

Ingredienti per 6 persone:

  • 50 g farina tipo 0,
  • 50 g di farina di riso,
  • 50 g farina semintegrale tipo 2,
  • 50 g di farina di mandorle,
  • ½ bustina di lievito per dolci,
  • 60 g zucchero di canna,
  • 130 ml di succo di ananas senza zuccheri,
  • 75 ml di olio d’oliva dal fruttato leggero,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 1 cucchiaino raso di cannella,
  • 7-8 grandi albicocche

Preparazione

  1. In una ciotola mescolare insieme le quattro farine, lo zucchero e il lievito setacciato, disporre il tutto a fontana su una spianatoia.
  2. Mescolare insieme il succo di ananas, l’olio, la buccia di limone e la cannella, versare la parte liquida nel centro della fontana.
  3. Iniziare a mescolare inglobando la farina dall’interno e continuare formando un impasto molto morbido, da versare in uno stampo rettangolare da 8×20 cm circa leggermente oliato e infarinato.
  4. Lavare le albicocche, dividerle a metà, tagliarle a fette e disporle in fila sull’impasto steso.
  5. Cuocere in forno caldo a 170 gradi per 30 min circa e raffreddare.


Tags: , ,
Postato in Dolci e Dessert, Ricette di stagione, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | 6 Commenti »


6 Commenti per “Un dolcetto in omaggio”

  1. valentina Scrive il Jun 29, 2014 | Replica

    20 ore in piedi? povero te. Però saranno soddisfazioni dai… Bel dolce, sano e naturale. Buona domenica allora (di sicuro di lavoro).

  2. Giuseppe Capano Scrive il Jun 29, 2014 | Replica

    Ciao Valentina,
    buona domenica a te.
    La mia sarà di super lavoro come gli altri giorni, poi però fra qualche settimana dovrei riuscire a staccare per un po’ e credo che svenirò per qualche giorno sdraiato sul letto!!!
    A presto
    Giuseppe

  3. Giuseppe Scrive il Jul 2, 2014 | Replica

    Fatta! Davvero morbidissima. Una domanda: come mai le albicocche dopo la cottura sono diventate agre? Hanno perso la loro dolcezza, strano dato che la frutta cotta tende ad essere più dolce. Comunque un’ottima ricetta da sperimentare con altra frutta.

  4. Giuseppe Capano Scrive il Jul 3, 2014 | Replica

    Ciao Giuseppe,
    mi fa piacere ti sia piaciuta.
    L’agre è capitato anche a me, direi che è normale con albicocche e in parte pesche fatte con questo tipo di cotture, il punto è che spesso per essere sode e pronte da tagliare a fette senza spappolarsi albicocche e pesche sono anche meno mature di quanto dovrebbero e quindi più agre che dolci.
    Di solito per evitarlo si usa abbondare con lo zucchero.
    Se sperimenti con altro aspetto i tuoi commenti!!!
    A presto

  5. Giuseppe Scrive il Jul 4, 2014 | Replica

    Grazie per la spiegazione. Noi abbiamo usato il malto di riso al posto dello zucchero e il succo di mela anzichè quello di ananas. Abbiamo corretto un pò mettendo dello zucchero a velo sopra per dolcificare un pò le albicocche.

  6. Giuseppe Capano Scrive il Jul 4, 2014 | Replica

    Ciao Giuseppe,
    grazie, sono interessanti le variazioni che hai fatto e per correggere l’agro ho visto che hai intuito da te una piccola soluzione, quella dello zucchero a velo!
    Buona giornata e a presto

Aggiungi un commento