Un erba da cucina molto speciale

Scritto da Giuseppe Capano il 3 agosto 2015 – 23:15 -

Erba cipollina bagnata 318Dell’Allium schoenoprasum vi ho già parlato nel blog, se non direttamente di sicuro come elemento determinante per donare il giusto sapore e aroma a ricette e piatti di cucina.
Il suo profumo è sinuosamente penetrante e il colore intensamente verde colpisce sempre insieme all’elegante silhouette che ispira anche diversi accorgimenti decorativi di grande effetto.

Se non l’avete ancora capito si tratta della comunissima erba cipollina una esile pianta erbacea, perenne, appartenente alla famiglia delle Liliacee.
Di fatto l’ unica cipolla che cresce spontanea sia nel vecchio che nel nuovo mondo e la cui coltivazione in vaso è estremamente semplice e “redditizia”.
Le lunghe foglie cilindriche sono di un color verde chiaro, avvolte alla base da guaine biancastre con piccoli fiori rosa-lilla o color porpora molto appariscenti tra tutto il verde delle foglie la cui altezza massima può raggiungere i 50 cm.
In cucina si utilizzano principalmente le foglie aghiformi, che ricrescono facilmente dopo il taglio garantendo più di un raccolto stagionale, per questo consiglio la coltivazione in vaso, facile e conveniente.
Il sapore ricorda la cipolla, ma è meno intenso e forte tanto da risultare gradevole con numerosi alimenti come uova, formaggi, zuppe, insalate, creme e salse di verdura.
Per apprezzare interamente le sue qualità è però necessario utilizzarla possibilmente a crudo, anche per non sprecare le buone quantità di Vitamine A e C che contiene.
Si raccoglie a mazzetti, tra marzo e ottobre, e per prima cosa vanno scartati i filamenti di foglie giallastri e bruni oltre alle guaine biancastre ancora presenti.
Dopo il lavaggio si asciuga con cura e si tagliuzza finemente con l’aiuto di una forbice, ma solo poco prima dell’utilizzo effettivo.
E con cosa si potrebbe utilizzare?
Intanto come abbinamento fresco, bello, profumato e divino con il comunissimo pomodoro di stagione per semplicissime insalate da arricchire a piacimento (mais lessato, funghi freschi in lamelle, qualche legume cotto) oppure per qualche rapida salsina.
Come questa: mescolare e stemperare 5 cucchiai di buona ricotta di pecora con una forchetta e il latte necessario a renderla ben cremosa e soffice, aggiungere 1 cucchiaio abbondante di erba cipollina tritata, un poco d’olio, una macinata di pepe bianco e correggere di sale a piacere.
Il suo uso?
Come condimento di pasta fresca semplice e ripiena, verdure a vapore, insalate intriganti e molto altro.
Vi tocca per forza provare!!!

Erba cipollina bagnata 518


Tags: ,
Postato in Condimenti e aromi, Erbe aromatiche | Nessun commento »

Aggiungi un commento