Un insalata cotta in primavera

Scritto da Giuseppe Capano il 4 aprile 2013 – 22:52 -

Insalatina primaverile cotta 318Anche se climaticamente la primavera si fa assai desiderare i prodotti della terra figli di questa stagione cominciano lo stesso ad arrivare.
Nel nostro carico bio settimanale ecco comparsi i verdi e croccanti asparagi e gli intriganti agretti o più popolarmente chiamati barba di frate dalla bella e curioso forma, quasi ciuffi di capelli spessi raccolti a mazzetti, il perché del nome evocativo dei frati però non so bene!!!

Comunque si è subito approfittato della circostanza per la preparazione di nuove ricette e la rivisitazione o nuova proposizione di quelle già collaudate negli altri anni, magari con qualche evoluzione in merito.
Certo gli agretti sono una gran bella verdura, hanno una cottura decisamente limitata, una bella consistenza, un colore ancora più bello, una speciale predisposizione a diventare intrigante elemento di decorazione.
Lo stesso dicasi degli asparagi, ma questi lunghi e croccanti steli sono già più conosciuti e usati con molta più abitudine, per cui incuriosiscono forse meno.
Nel turbinio delle preparazioni e ricette con i nuovi prodotti di primavera è successo che un certo quantitativo sia di agretti che di asparagi ci sono rimasti, così come una serie di cipolle rosse in agrodolce (le stesse “star” del famoso antipasto di natale con l’avocado!).
Così è nata l’idea di realizzare una volta tanto un’insalatina non con le classiche verdure crude, ma con soli ortaggi cotti, anche se la cottura per tutti è stata decisamente breve e concisa.
Creata in via preliminare ha soddisfatto assai e presto comparirà in lista, nel frattempo ve ne faccio dono in anteprima!!

 

Insalatina primaverile cotta

Insalatina primaverile cotta 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cipolle rosse medie,
  • 2 foglie di alloro fresche,
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna,
  • 1 cucchiaio di aceto,
  • 300 g circa di agretti,
  • 1 cucchiaio di foglioline di timo fresco,
  • 600 g di asparagi verdi,
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato,
  • 40 g di nocciole tostate,
  • 1 cucchiaino di semi di papavero (facoltativi),
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare le cipolle rosse, tagliarle in 4-6 spicchi a seconda della grandezza e metterle in una padella insieme a poco olio, le foglie di alloro e un pizzico di sale, coprirle e iniziare a rosolarle da sole a calore basso per 5-10 minuti.
  2. Aggiungere alle cipolle rosolate lo zucchero di canna, cuocerle per altri 5 minuti e versare l’aceto lasciando sul fornello il tutto per mezzo minuto, spegnere, lasciare intiepidire, sfogliare gli spicchi e tagliare in striscioline o filetti.
  3. Pulire con cura dalle radici gli agretti, lavarli e scottarli in acqua bollente salata per 2-3 minuti, scolarli con una schiumarola conservando l’acqua di cottura e condirli con 1 cucchiaio abbondante di olio e le foglioline di timo, saltarli in padella a calore vivace per altri 2 minuti.
  4. Mondare gli asparagi eliminando la parte finale legnosa, lavarli e scottarli nella stessa acqua degli agretti per 5 minuti al massimo, scolarli, raffreddarli e tagliarli in filettini, condirli con lo zenzero allungato con 2 cucchiai d’olio regolando di sale (l’acqua delle verdure può essere usata come brodo).
  5. Mettere al centro dei piatti gli agretti e sovrastarli con le cipolle rosse, circondare con gli asparagi allo zenzero, decorare con le nocciole tostate tritate grossolanamente e i semi di papavero se piacciono.


Tags: , , , , ,
Postato in Antipasti, Insalate, Ricette di stagione, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | Nessun commento »

Aggiungi un commento