Uova si o no?

Scritto da Giuseppe Capano il 5 gennaio 2014 – 23:01 -

Uova 318Ora non ricordo esattamente, ma di questo tema forse sul blog ci ero già tornato, seguendo tante cose in contemporanea a volte mi confondo un po’!
Comunque in questi ultimi mesi tra interviste sull’argomento, messaggi e mail di persone che mi chiedevano lumi e consigli, sfide lanciate con un po’ di presunzione da qualche mio collega, sul tema mi ci sono ritrovato più volte anche se tutto sommato non mi interessava più di tanto farne una questione oltre misura.

Di che parlo?
Delle uova, cioè della loro o meno necessaria presenza in cucina per la buona riuscita delle ricette, sia intese come preparazioni salate che come dolci.
Ora una risposta univoca non c’è, però per me due dati sono certi.
Il primo è che in alcune specifiche preparazioni le uova non sono sostituibili (in particolare in alcune chicche della pasticceria classica), inventatevi quello che volete, fate tutti i giri acrobatici pensabili, ma quelle specifiche preparazioni non vi verranno mai uguali e neanche ci assomiglieranno.
Allo stesso tempo però, e questo è il secondo dato certo, in moltissime altre occasioni le uova non sono affatto indispensabili e capita che ricette fatte senza di esse siano anche nettamente migliori.
Un esempio se ricordate è con la maionese vegetale senza uova di cui vi ho messo la ricetta non tanto tempo fa sul mio blog.
E un altro esempio eclatante è con le frittate di cui recentemente ho scritto un intero articolo su Cucina Naturale e che ieri nell’impeto di realizzare velocemente una piatto ho visto riconfermare.
Visto letteralmente dato che i commensali hanno quasi leccato i piatti!!!
Ma di questa ricetta vi parlerò domani e al più tardi fra due giorni!!!

Frittata classica 518


Tags:
Postato in Mondo alimentare | 6 Commenti »


6 Commenti per “Uova si o no?”

  1. valentina Scrive il Jan 6, 2014 | Replica

    ciao chef e buon anno!ho staccato la spina per qualche giorno, andando fra le mie amate colline reggiane.il 31 di dicembre ho festeggiato a casa di amici, eravamo in 20 e in 18 hanno mangiato pesce.io mi sono occupata della mia cena, e di quella di una ragazza vegetariana.Ho fatto un “patè” di fagioli cannellini, delle focaccine di farina semintegrale con patè d’olive e pomodori datterini, le orecchiette di grano arso con pomodori semisecchi, mix di alghe irlandesi, e capperi di pantelleria.poi…l’antipasto più buono….ho realizzato la tua ricetta dei funghi champignon ripieni con zucca, rosmarino, patata e pinoli.uno spettacolo!ti dico solo che la teglia è stata vuotata, ed abbiamo dovuto sgomitare con tutti gli onnivori presenti perchè uno ha assaggiato eeee…lì è stata la fine!mi han chiesto la ricetta, e in tanti hanno poi voluto assaggiare anche il resto delle portate.quindi ti ringrazio per l’ottima ricetta.cambiando discorso e parlando dell’argomento uova, ovviamente io non posso che dire che delle uova se ne può benissimo fare a meno.Devo dire però che concordo sul fatto che in certe preparazioni di pasticceria, non è proprio possibile sostituirle.Infatti io sono una sostenitrice del fatto che è meglio cercare di creare qualcosa di nuovo, se si sceglie di omettere uova (e nel mio caso anche latticini ) piuttosto che riprodurre dolci che nulla hanno a che vedere con gli originali.Una pavlova senza uova non è una pavlova.una crema inglese senza uova non è una crema inglese.allora, che senso ha non volere mettere certi ingredienti, se poi a tutti i costi si vuole ricrearli?
    io non ci trovo un senso.
    ciao e grazie ancora per tutte le tue splendide ricette.

  2. Giuseppe Capano Scrive il Jan 6, 2014 | Replica

    Ciao Valentina,
    buon anno a te.
    Sono contento di questo successo per una mia ricetta e che questo abbia poi spinto ad apprezzare anche il resto sotterrando per una volta i tanti pregiudizi!!
    Potevano benissimo mangiare tutti il tuo menu e magari aiutarti in cucina!!!
    Comunque sono dinamiche normali le ritrovo anche nei ristoranti in cui lavoro, rendere indipendenti le persone dai cliché alimentari è lungo e complicato, ma vedo anche grazie a te che piano piano stiamo migliorando!
    Sulle uova e in generale sulla brutta tendenza di voler riprodurre i modelli onnivori in chiave vegetariana o vegana concordo con te e anzi sostengo da sempre la cosa, anche perché poi sembra che uno non creda pienamente nel suo modello alimentare e abbia bisogna di “copiare” quello che tanto cerca di non seguire!
    Anche qui come in tante altre occasioni si cade nel tranello dell’immagine e delle apparenze.
    Grazie ancora per i complimenti.
    A presto
    Giuseppe

  3. Tiziana Scrive il Jan 6, 2014 | Replica

    Buon anno Giuseppe. Concordo con le vostre opinioni e sinceramente spesso mi fanno sorridere i tanti titoli che si possono inventare, come allusioni ad alimenti che le persone si prefissano di non mangiare (qualsiasi sia la motivazione va bene purchè sia una scelta per se stessi). Insomma, a me personalmente, Tonno felice mi fa sorridere e soprattutto svia dai veri ingredienti della ricetta… Ecco perchè concordo in assoluto con quello che dici nel tuo articolo!
    A presto, Tiziana.

  4. Giuseppe Capano Scrive il Jan 6, 2014 | Replica

    Buongiorno Tiziana e Buon Anno!
    Si è proprio così, fanno molto sorridere; a volte sono sinomini accettabili e giustificabili per far comprendere meglio il piatto, ma nella maggioranza dei casi non hanno proprio senso.
    Poi è vero, tonno felice l’ho ritrovato anche io in diverse occasioni e fa abbastanza sorridere nel suo non senso!
    A presto
    Giuseppe

  5. Sissa Scrive il Jan 11, 2014 | Replica

    Invogliata dal commento di Valentina (ma che bellissimo menù!!) ho preparato oggi i funghi ripieni di zucca e siamo rimasti soddisfattissimi!! Li rifarò sicuramente anche perchè sono veloci da preparare e sfiziosi da proporre, ottima ricetta!!
    Ne approfitto per farti gli auguri di buon anno!
    Buon week end,
    Sissa

  6. Giuseppe Capano Scrive il Jan 12, 2014 | Replica

    Buongiorno Sissa è un piacere ritrovarti,
    grazie dei tuoi apprezzamenti e un ottimo nuovo anno a te.
    Questa umile ricetta mi sta dando molte soddisfazioni, molto bene!!!
    Un felice week end a te e a presto.
    Giuseppe

Aggiungi un commento