Zucche innamorate

Scritto da Giuseppe Capano il 21 settembre 2016 – 23:36 -

zucca-cigno-singola-318Il week end scorso c’è stata nel mio piccolo paese una bella festa della zucca, forse l’ortaggio più rappresentativo e evocativo dell’autunno che con oggi entra in pieno campo malgrado le temperature ancora calde non ne fanno notare la presenza più di tanto.
Devo dire che c’è stata un bel  allestimento per le vie centrali con zucche praticamente ovunque, di tante varietà diverse, dimensioni estremamente variabili dai pochi etti fino al record di una zucca di circa 200 kg.

Ciò che si può fare con la zucca in cucina non ha confini, parlando di estremi mi coccolo mentalmente ancora ricordando una soffice mousse alle mandorle e zucca che ho realizzato anni fa sentendo perfettamente in bocca l’armonia del dolce della zucca con la lieve tosatura delle mandorle e il buon olio delle olive.
L’altro estremo è invece un pazzesco budino di zucca in cui l’arancia di sottofondo e il cioccolato fondente di qualità  imprimevano alla zucca un iniziale lento danzare trasformato alla fine in un tripudio di salti e acrobazie.
Insomma con la zucca non ci sono proprio confini e i caratteri diversi delle tante varietà reperibili (non tutte ottime bisogna dire) lasciano aperta ogni combinazione immaginabile.
Ma di questa festa colpivano soprattutto le belle zucche ornamentali che qui sono una tradizione forte, ancora più dell’importata festività di halloween.
Ne ho viste di molte originali e belle, una fra tutte però era da cornice con quel suo richiamo evidente a un candido animale alato.
Anzi due perché dopo aver visto il solitario cigno ho trovato la coppia innamorata, come non avrei potuto fotografarla e fermarmi ad ammirarla!!!

zucca-cigni-518


Tags:
Postato in Alimenti, Eventi, Mondo alimentare | Nessun commento »

Aggiungi un commento