Biologico, 20 anni e non mostrarli

Scritto da Giuseppe Capano il 21 luglio 2011 – 17:31 -

Manifesto festambiente 2011Il biologico esiste da sempre, ci sono persone attaccate alla terra che amano coltivare i prodotti con passione e cura, ora molti nonni che sono stati padri e un tempo giovani dediti alla coltivazione per forza o per amore, ma non importa in tutti i casi si coltivava e coltiva secondo propria scienza, poco ortodossa e efficiente ma quasi sempre aliena dalle tentazioni chimiche.
A suo tempo mio padre coltivava così, ora uno zio carissimo continua, come continuano i miei vicini in questa terra di Trentino e spesso mi omaggiano dei loro prodotti.
Insomma un preambolo personale per parlare di un compleanno speciale, domani il biologico “ufficiale” compie 20 anni, portati splendidamente, malgrado alcune ombre che avremo modo di analizzare in altre occasioni.

Ora i festeggiamenti sono per lui, sono passati 20 anni dal 22 luglio 1991 quando venne pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento CEE 2092/91 che regolamentava il metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e disciplinava l’indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari, in sintesi descriveva le procedure, indicava le regole per l’etichettatura dei prodotti, precisava le modalità di certificazione a garanzia di tutto il sistema.

Oggi passati 20 anni di storia sono oltre 9 milioni di ettari quelli convertiti al metodo biologico, 200.000 e più gli operatori certificati nel mondo, il settore vale circa 20 miliardi di euro in Europa, mentre in Italia il giro di affari è di 3 miliardi e gli occupati sono oltre 130.000.
Da tutto questo si capisce bene come la validità del metodo biologico, non solo etica ma anche economica, sia fuori discussione, fra l’altro biologico significa anche migliore distribuzione della redditività in agricoltura, un punto estremamente debole nel comparto della filiera tradizionale.

Chi fin dalla sua nascita ha creduto e portati avanti con forza le tematiche biologiche è “Festambiente”, il festival di Legambiente che ogni agosto si tiene in Toscana. Arrivato alla sua 23 edizione è articolato in diverse iniziative ambientali e al suo interno tra i suoi punti di ristori esiste un ristorante vegetariano che seguo da tanti anni.

Li da sempre gli ingredienti e la filosofia generale si incrocia perfettamente con i temi del biologico, ma in questo post ne faccio solo un accenno, durante i giorni a venire, nel pieno dell’attività della festa pubblicherò diversi post su questo ristorante, ricette, curiosità e molto altro.

Ora vi presento una ricetta presente nel ristorante che fa della sua semplicità il punto di forza, per quanto possa sembrare quasi banale vi invito a provarla e gustare diversamente quello splendido prodotto che sono le olive.

Crostini con paté di olive nere e sedano

Crostini con paté di olive nere e sedano

Foto Copyright : Studio-FC

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 coste di sedano verde,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 80 g di olive neri al naturale,
  • 1 limone o 1 arancia,
  • un bicchiere di vino bianco secco,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • 12 piccole fette di pane casereccio raffermo,
  • olio extravergine d’oliva,
  • pepe da macinare,
  • sale.

Preparazione

  1. Pulire il sedano conservando anche le foglie, lavarlo e tritarlo, sbucciare l’aglio e schiacciarlo, snocciolare le olive e metterle in una piccola casseruola dal fondo spesso insieme alla buccia del limone (arancia se inverno) sbucciata sottilmente evitando la parte bianca.
  2. Aggiungere l’aglio schiacciato, il sedano tritato e 3 cucchiai d’olio d’oliva lasciando rosolare il tutto per 10 minuti a fuoco basso.
  3. Alzare la fiamma, bagnare con il vino bianco lasciandolo evaporare, pepare a piacere, lasciare intiepidire, eliminare la buccia d’agrume insieme all’aglio e passare al setaccio o frullare il tutto.
  4. Preparare il prezzemolo tritato e aggiungerlo alle olive, lasciare al naturale o tostare a piacere le fette di pane e spalmarle con questa farcia, servire i crostini decorando a piacere.

Tags: , , ,
Postato in Antipasti, Olio-Cibo, Ricette di stagione, Ricette estive, Ricette facili, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane, Ricette vegetariane, Ricette veloci | Nessun commento »

Aggiungi un commento