Buoni gnocchi per difendere la bistrattata patata

Scritto da Giuseppe Capano il 12 dicembre 2011 – 15:54 -

Gnocchi saraceni con olio all'arancia e gomasioIeri stavo provando per lavoro alcuni impasti per gnocchi per verificare dosaggi, passaggi, tenuta di cottura, così tra un impasto e un altro è venuto fuori anche quello che presento oggi a cui ho abbinato come condimento un olio aromatico all’arancia.
Vista la natura dell’impasto probabilmente ci starebbe bene anche una buona fonduta di formaggi e tutto sommato potete variare in questo senso, aggiungo che se mettete nella fonduta un pizzico di buccia di arancia ottenete un effetto super raffinato e esclusivo.

Riflettevo poi nel fare e provare questi impasti del ruolo strategico in cucina della patata, ha funzioni infinite, in questo caso è un legante straordinario.
Ci riflettevo anche perché come non mai in questi ultimi anni questo tubero è stato accusato un po’ di tutto rivestendosi di “macchie” negative, dall’innalzamento della glicemia all’appartenenza alla famiglia delle Solanacee, senza avere in realtà specifiche colpe.
Difficile infatti pensare che la colpa di un effetto specifico, come ad esempio l’innalzamento della glicemia, sia legato alla natura stessa dell’alimento, piuttosto è l’uso sbagliato e improprio che se ne fa, o spesso l’abuso, e determinare precise conseguenze.
Ne parlo a ragion veduta avendo scritto di recente un libro sulla glicemia di cui vedrò di inserire su questo blog qualche buona ricetta appena riuscirò a scattare nuove foto.
Resta il fatto che questa pessima abitudine di incolpare specifici ingredienti, ma anche materiali, tecniche di cottura, prassi di conservazione e molti altri aspetti legati al mondo alimentare porta effetti contrari e deleteri e soprattutto genera grande confusione prestandosi a interpretazioni errate da parte di chi legge e ascolta.
Mi colpisce molto, fra le altre cose, che spesso chi parla di tecniche, materiali, prassi di cucina, procedura di trasformazione, cotture specifiche, di queste cose non conosce che solo la superficie, come dire l’abito esterno.
Così si fanno affermazioni ridicole, che però lasciano il segno, come ho scritto in questo post.
Comunque tornando ai nostri gnocchi oltre all’olio all’arancia ho accompagnato il piatto con buon gomasio appena fatto e proprio per questo dal profumo invidiabile. Se vi interessa trovate la ricetta qui.

 

Gnocchi saraceni con olio all’arancia e gomasio

Gnocchi saraceni con olio all'arancia e gomasio

Ingredienti per 4 persone:

  • 650 g di patate a pasta bianca possibilmente di uguali dimensioni,
  • 2 foglie di alloro fresche,
  • 2 arance,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 125 g di farina di grano saraceno,
  • 100 g di farina di riso,
  • 1 uovo,
  • gomasio,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale.

Preparazione

  1. Mettere le patate lavate in una casseruola, coprirle di acqua fredda e dal momento dell’ebollizione lessarle per 20-25 minuti circa fino a renderle tenere ma non sfatte.
  2. Lavare e spezzettare le foglie di alloro fresche, metterle in un contenitore insieme alla buccia pelata sottilmente (usare un pelapatate e pelare il più sottilmente possibile, deve rimanere solo la parte arancione e non la polpa bianca) di 1 arancia, gli spicchi d’aglio schiacciati, un pizzico di sale e 4 cucchiai abbondanti d’olio d’oliva, scaldare a bagnomaria per 10-15 minuti e lasciare insaporire ulteriormente a temperatura ambiente.
  3. Sbucciare le patate ancora calde e passarle allo schiacciapatate raccogliendo la purea su una spianatoia, aggiungere la farina di grano saraceno e quella di riso, l’uovo e un pizzico di sale, impastare velocemente gli ingredienti senza lavorarli a lungo.
  4. Dividere la pasta in piccoli pezzi, arrotolarli con le mani formando dei rotoli simili a salsicce, tagliarli in cubetti lunghi 1,5 cm, infarinarli e stenderli su un vassoio a riposare.
  5. Metterli in acqua bollente salata e lessarli fino a che non ritornano a galla, scolarli con una schiumarola adagiandoli nei piatti, condirli con l’olio all’arancia filtrato e gomasio a piacere, decorare con la buccia della seconda arancia tagliata a striscioline o grattugiata grossa e servire subito.

Tags: , , ,
Postato in Olio-Cibo, Primi, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane, Ricette vegetariane | 2 Commenti »


2 Commenti per “Buoni gnocchi per difendere la bistrattata patata”

  1. proteine latte Scrive il gen 18, 2012 | Replica

    Ottime informazioni!

  2. Giuseppe Capano Scrive il gen 19, 2012 | Replica

    Grazie, spero servano a capire meglio e amplificare le proprie conoscenze.
    A presto

Aggiungi un commento