Caserecce con condimento al rosmarino

Scritto da Giuseppe Capano il 20 ottobre 2011 – 22:14 -

Condimento di olio al rosmarino e limoneIl tempo di preparare da ieri il condimento e lasciarlo maturare per bene e ecco che questa sera è nata la ricetta con il condimento di rosmarino di cui parlavamo ieri.
Rimaniamo sul terreno della semplicità e valorizzazione di buone materie prime, anche perché lo scopo è quello di far capire e sentire la validità del condimento e tutte le possibilità espressiva di una pianta aromatica forte e tenace come il rosmarino.
Possiamo iniziare col dire che la scelta della pasta è soggettiva, ancora meglio ci avrei visto una buona pasta integrale fresca semplice magari a base di farine “ruvide” come il grano saraceno, ma il tempo non ha consentito altro che aprire la dispensa e scegliere quello che di immediato era a disposizione.

Di contro è pur vero che un primo piatto di questo tipo aiuta a portare all’organismo notevoli quantità di buone fibre e molti nutrienti nobili che non subiscono alterazioni eccessive dato il tipo di cottura e preparazione. Vantaggio non trascurabile poi è la necessità di usare meno pasta del solito, l’abbondanza di ortaggi non ne fa sentire la mancanza.
Il tutto in un ottica di grande leggerezza se si esclude la presenza del formaggio, tranquillamente evitabile a favore, ad esempio, di una spruzzata di buon gomasio.
Niente soffritti, cotture prolungate, alterazioni eccessive del buon olio di olive, solo fate attenzione all’uso della griglia e evitate in tutti i modi di bruciare e rendere carbonizzate le verdure, se una mini mini percentuale può essere fisiologica ricordate che meno si arriva a questo più si guadagna in salute e gusto.
Non è nulla di difficile, si tratta solo di fare attenzione alla fase di cottura (per altro breve) senza distrarsi con altre cose e regolare la temperatura in base al tipo di griglia usata e del calore a disposizione.
Da questa ricetta poi si comincia a usare alla grande anche la zucca di cui post fa avevo celebrato il tempo dell’avvento stagionale e folcloristico, con le “vere” feste dedicate a questo ingombrante e squisito ortaggio.
Ho già sperimentato un’ottima insalata con zucca marinata, fra qualche post la ritroverete in questo blog.
Ora gustatevi la mia pasta, con prima la descrizione del condimento.

Condimento di olio al rosmarino e limone

Lavare, asciugare e tritare 1 rametto di rosmarino fresco, metterlo in un pentolino insieme a 5 cucchiai d’olio d’oliva e 1 spicchio d’aglio diviso in 4 pezzi, scaldare il tutto a bagnomaria per 10 minuti circa, unire ¼ della buccia pelata di 1 limone e lasciare in infusione al fresco per 24 ore eliminando a scelta l’aglio al momento di condire.

 

Caserecce con verdure autunnali grigliate e condimento d’olio al rosmarino

 

Caserecce con verdure autunnali

Ingredienti per 4 persone:

 

  • 2 cespi di Radicchio Rosso di Verona,
  • 3 cespi di indivia belga,
  • 400 g di zucca,
  • 60 g di parmigiano,
  • 300 g di caserecce o altra pasta a scelta,
  • 1 dose di condimento di olio al rosmarino e limone,
  • sale

Preparazione

 

  1. Lavare il radicchio e dividerlo in 8 spicchi, lavare anche l’indivia belga e dividerla in 4 spicchi, pulire la zucca e tagliarla a fette.
  2. Scaldare con cura una griglia o piastra ben pulita, iniziare a grigliare prima la zucca alcuni minuti per lato, proseguire con l’indivia belga e concludere con il radicchio rosso.
  3. Intiepidire le tre verdure e tagliarle a strisce o affettarle semplicemente, ridurre in sottili scaglie il parmigiano, portare a ebollizione abbondante acqua e salarla.
  4. Cuocere le caserecce al dente e scolarle non troppo asciutte mescolandole subito con le tre verdure grigliate, aggiungere il condimento al rosmarino e distribuire nei piatti, cospargere con le scaglie di formaggio e servire.

 


Tags: , , ,
Postato in Condimenti e aromi, Olio-Cibo, Primi, Ricette senza Uova, Ricette veloci | 6 Commenti »


6 Commenti per “Caserecce con condimento al rosmarino”

  1. maria rosa Scrive il ott 21, 2011 | Replica

    sto già sperimentando la marinatura con l’olio caldo e devo dire che è un’idea geniale, si acquista in gusto e nel contempo si possono eliminare o ridurre altri condimenti

  2. Giuseppe Capano Scrive il ott 21, 2011 | Replica

    Bene mi fa piacere, aspetto allora l’esito della sperimentazione per sapere se è andato tutto bene. A presto.

  3. giuli Scrive il ott 26, 2011 | Replica

    Ottima idea, anche per una serata con amici…piatto saporito ma sicuramente leggero. Adoro le erbe aromatiche!

  4. Giuseppe Capano Scrive il ott 26, 2011 | Replica

    Ciao Giuli,
    si la cosa interessante del piatto è la sua leggerezza, tanta verdura con cottura neutra, niente soffritti e oli cotti a lungo, condimento morbido benché deciso.
    Infatti piace molto anche a me, chi poi ha problemi di peso e linea basta che diminuisca ancora la pasta per aumentare la dose di ortaggi, comunque rimarrà soddisfatto e il corpo ringrazierà.
    A presto
    Giuseppe

  5. Michele Tuveri Scrive il lug 3, 2012 | Replica

    mi sono sempre dimenticato di riferirti su questo piatto: l’ho preparato ad una cena di Natale e ha avuto molto successo. Personalmente mi e’ piaciuto molto proprio perche’ saporito e leggero. E’ diventato un piatto ricorrente, nel periodo della zucca. Lo faccio seguire spesso da lenticchie rosolate con cipolla e carota, con aggiunta finale di radicchio crudo tritato e un po’ di buccia di limone grattugiata (scopiazzando qui e la)

  6. Giuseppe Capano Scrive il lug 3, 2012 | Replica

    Grazie Michele mi dai un altro bel riscontro, devo dire che lo fai seguire da un ottima combinazione di nutrienti, un bell’esempio per tanti che magari se riesco metto in risalto in un post.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento