Datteri a sorpresa

Scritto da Giuseppe Capano il 28 novembre 2011 – 17:01 -

DatteriTornando da un viaggio di lavoro in Algeria mi cognato è arrivato con una superscorta di eccellenti datteri al naturale, veramente squisiti e chi ha degustato solo la pallida imitazione glassata che circola normalmente nei negozi Italiani non può neanche lontanamente immaginare la grande differenza che esiste.
Un po’ come mangiare spaghetti seriamente fatti con grano duro da una buona ditta Italiana e spaghetti maldestramente copiati e magari fatti con grano tenero, giusto per intenderci.

Un dono di questo tipo non va certamente sprecato e oltre ad apprezzarli come dolci frutti è venuto spontaneo pensare a una serie di ricette da realizzare con i datteri protagonisti.
Apparentemente si penserebbe di collocarli solo in pasticceria, ma al pari di prodotti come una buona uvetta sultanina le applicazioni nei piatti salati sono ancora più intriganti e dai risvolti piacevolmente gustosi.
Infatti a parte delle speciali crostatine di cui vi parlerò in un’altra occasione sono subiti finiti per essere protagonisti di una più che gradevole insalata mista in cui hanno accompagnato ottimamente dei teneri finocchi contrastati da piccoli capperi di Pantelleria, mandorle tostate e fettine di mandaranci, il tutto armonizzato da ottimo olio extravergine d’oliva siciliano.
La buona scorta arrivata mi consentirà di preparare anche altre ricette e già mi stanno frullando in testa mille idee diverse, intanto approfittate di questa, ho certezza che non vi deluderà in alcun modo.
L’unica difficoltà sarà probabilmente quella di trovare veri e buoni datteri, ma viste le imminenti feste sono convinto che in qualche bottega alimentare di qualità si dovrebbero trovare o per lo meno reperirne di più decenti rispetto ai normali presenti nei comuni supermercati.
Provate l’insalata e ditemi.

 

Insalata di finocchi con datteri, capperi, mandorle e mandaranci

 

Insalata di finocchi con datteri, capperi, mandorle e mandaranci

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cucchiai di capperi di Pantelleria sottosale,
  • 3 finocchi medi,
  • 1 limone,
  • 2 cucchiai di mandorle in scaglie,
  • 100 g circa di datteri,
  • 6 mandaranci,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva siciliano,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare con molta cura dal sale e tenere brevemente a bagno i capperi, mondare i finocchi dalle sommità barbose (conservare i teneri rametti verdini) e dalla foglia esterna più dura, dividerli a metà e affettarli finemente.
  2. Condirli con poco succo di limone, 2-3 cucchiai di olio, un pizzico di sale e pepe macinato al momento, mescolare più volte e lasciare insaporire per 15 minuti.
  3. Nel frattempo tostare nel forno caldo a 160 gradi o in un pentolino dal fondo spesso le scaglie di mandorle per alcuni minuti, togliere dai datteri il seme centrale e tagliarli in piccoli pezzi, sbucciare i mandaranci, dividerli a metà e tagliarli in mezze fette.
  4. Mettere nei piatti i finocchi conditi e mettere sopra i datteri a pezzetti, le scaglie di mandorle tostate e i capperi scolati dall’acqua, circondare con le mezze fette di mandaranci, decorare con i ramettini verdi di finocchio, oliare a piacere e servire subito.

Tags: , , , , ,
Postato in Antipasti, Insalate, Ricette etniche, Ricette facili, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane, Ricette vegetariane | 2 Commenti »


2 Commenti per “Datteri a sorpresa”

  1. Nadir Scrive il gen 3, 2012 | Replica

    Non avendo tutti gli ingredienti in casa, ho preso spunto e il connubio è avvenuto tra finocchi, arance e datteri (che uso solo al naturale) un filo d’olio e un pizzico di sale hanno deliziato le mie papille gustative :)

  2. Giuseppe Capano Scrive il gen 3, 2012 | Replica

    Direi comunque un’ottima combinazione lo stesso.
    Mi sono rimasti ancora degli ottimi datteri e devo decidermi a usarli inventando qualcosa, alcuni stanno già invecchiando troppo e cominciando a deteriorarsi.

Aggiungi un commento