Il ricordo di un uomo, il ruolo della cucina

Scritto da Giuseppe Capano il 5 settembre 2012 – 22:03 -

Angelo VassalloAvevo già preparato un post su un tema che ho molto a cuore e che ho ripreso leggendo un ottimo post di Fabio Firenzuoli, il suo blog è imperdibile e sempre molto interessante.
Rimando a domani, oggi è ritornato il ricordo di una persona speciale che due anni fa “niente uomini” hanno voluto cancellare dalla vita nella stupida e inutile convinzione che così l’anima delle sue idee potesse cessare definitivamente di parlare.

Il mio ruolo è marginale naturalmente, mi occupo di cucina e queste sono i miei mezzi, però sono convinto che ognuno con quello che fa possa sempre portare avanti idee solenni come quelle di Angelo Vassallo.
Così l’anno scorso se pur in ritardo avevo creato e dedicato a queste idee, oltre che all’uomo in quanto tale, una ricetta ripromettendomi di farne seguire altre per mantenere accesa e viva la promessa.
Una ricetta può essere niente e probabilmente per molti lo è, ma non trascuratela tocca aspetti sensoriali che sanno portare messaggi che vanno molto al di la del semplice piacere edonistico.
Prima di passare alla ricetta dedicata ad Angelo, volutamente semplice, lineare, bella, coerente come la sua vita, trascrivo una frase che avevo scritto l’anno scorso nella stessa occasione.
Per me rimane più che mai attuale.
“……….Che la cucina debba avere un preciso ruolo sociale e culturale è per me una luce chiara e forte anche se le centrifughe modaiole di oggi portano su altri lidi.
Proprio per questo dedicare una ricetta a una persona credo sia non solo piacere per chi la crea e per chi la gusta, ma soprattutto un dovere di chi di cucina vive, parla e scrive…………..”

 

Millefoglie orizzontale di cipolle rosse e ceci

Millefoglie orizzontale di cipolle rosse e ceci 518

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 cipolle rosse medio grandi,
  • 6 foglie di alloro fresche,
  • 400 g di ceci lessati,
  • 1 cucchiaino di dragoncello secco,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

 

Preparazione

  1. Sbucciare le cipolle rosse, dividerle a metà e sciacquarle con cura, metterle in una padella insieme a poco olio, le foglie di alloro e un pizzico di sale, coprirle e iniziare a rosolarle da sole a calore basso per 5 minuti.
  2. Girarle e se serve versare poca acqua continuando la cottura per altri 10-15 minuti circa, rigirando ogni tanto, ma con delicatezza, le cipolle.
  3. Trasferirle in un vassoio e raffreddarle, mettere nel loro fondo di cottura un altro poco d’olio, i ceci e il dragoncello, lasciare insaporire il legume per 10 minuti a calore basso.
  4. Frullarlo versando il brodo necessario a formare una crema spalmabile da regolare di sale.
  5. Sfogliare completamente le cipolle cotte eliminando la radice alla base lasciando vicine le varie foglie con grandezza differente.
  6. Direttamente nei piatti spalmando ogni foglia con un poco della crema di ceci ricomporre la forma della cipolla allungandola in orizzontale.
  7. Decorare a piacere e servire subito con buon pane al naturale o tostato irrorando il tutto con un altro poco di olio.

Tags: , , ,
Postato in Antipasti, Cucinare con poco, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane, Ricette vegetariane | Nessun commento »

Aggiungi un commento