La lezione di vita e gusto dell’avocado

Scritto da Giuseppe Capano il 26 giugno 2013 – 21:12 -

Frittelline integrali con zucchine e patate, crema di avocado e pomodorini marinati Nel partecipare a un corso di cucina particolare organizzato in collaborazione con la LILT di cui vi racconterò spero presto mi sono rimasti degli ottimi avocadi neri di produzione biologica.
Giunti al perfetto stadio di maturazione andavano necessariamente consumati per non pregiudicare del tutto la loro bontà e quindi ne ho approfittato per preparare un piatto unico da consumare n una cena d’estate calda coinvolgendo nella piccola impresa improvvisata recalcitranti bimbi inizialmente diffidenti.

Solo inizialmente, anche perché ho giocato d’astuzia e scendendo a un piccolo compromesso gli ho messo davanti qualcosa di difficilmente rifiutabile rispetto alla golosità innata verso le consistenze croccanti.
Così ho raccolto i frutti dei semi gettati e in un colpo solo ho fatto in modo che si consumassero buone porzioni di ortaggi, vitamine e Sali minerali in abbondanza e una discreta porzione di preziosa fibra.
Non temo affatto di ricorrere al fritto, ne ho scritto un libro apposta e ne difendo la valenza, non è un problema di metodo piuttosto di come si usa il metodo e la tecnica di cottura.
Anche perché non c’è metodo (anche le semplici pietanze crude) che non abbia di per se controindicazioni a cui far attenzione!
Comunque qui il fritto me lo sono giocato con astuzia come dicevo, intanto è stato più che altro un soffritto, nel senso che l’olio necessario era una minima quantità funzionale alla consistenza della pietanza e all’uso di una buona padella in ceramica.
Poi perché la vera genialità è stata quella di usare solo farina integrale per le frittelle con una perdita nulla della fragranza finale, anzi con un guadagno organolettico inaspettato per certi versi.
Senza paragone poi il guadagno nutrizionale dato dalla ottima e sempre preferibile, quando possibile, farina integrale.
Il quadro è stato completato da altrettanti ottimi pomodori datterino che già di per se valgono oro e appunto, come dicevo all’inizio, dall’avocado trasformato in quella magnifica crema derivante dal famoso guacamole, in questo caso personalizzato un po’.
La dimensione dell’avocado mi piace molto, nel senso che costringe ad aspettare necessariamente il momento giusto, non si può forzare ne ingannare.
Provate a rifare la stessa crema con un avocado immaturo o troppo maturo e proverete un’amara delusione!!
Da questa dimensione tutta sua l’avocado ci lancia una lezione di vita, preziosa per chi opera in cucina, essenziale per tutti gli altri.
Bisogna saper aspettare il momento giusto, tutto quello che forzatamente pretendete di avere prima o dopo non sarà mai come quello che vi arriva a “maturazione” effettiva.
Mi piace e bisogna rifletterci sempre!
Ora la mia ricetta.

Frittelline integrali con zucchine e patate, crema di avocado e pomodorini marinati

Frittelline integrali con zucchine e patate, crema di avocado e pomodorini marinati

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 mazzetto di erba cipollina,
  • 200 g di pomodori datterino,
  • 1-2 avocadi maturi,
  • 1 limone succoso,
  • 200 g di farina integrale,
  • 2 piccole patate,
  • 2 zucchine medie,
  • zenzero in polvere,
  • origano secco,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire con cura l’erba cipollina, tagliuzzarla il più finemente possibile e mescolarla con 2-3 cucchiai d’olio d’oliva. Lavare i pomodori, tagliarli in spicchi, condirli con poco olio e un pizzico di origano lasciandoli marinare per almeno 20 minuti.
  2. Pelare l’avocado, eliminare il nocciolo, e frullare la polpa con il succo del limone, l’olio all’erba cipollina e un pizzico lieve di sale fino a creare una crema liscia e uniforme.
  3. Mettere la farina integrale in una ciotola insieme a un pizzico di sale e zenzero in polvere a piacere, bagnare gradualmente con acqua fredda mescolando con una frusta fino a ottenere una pastella compatta e densa.
  4. Sbucciare le patate e lavare le zucchine, tagliare le due verdure in sottili striscioline o a julienne e mescolarle subito con la pastella in modo da proteggerle dall’ossidazione.
  5. Mettere un poco di olio d’oliva in una padella larga in materiale antiaderente, preferibilmente ceramica, con un cucchiaio prelevare della pastella con verdura e adagiarla nell’olio caldo lasciandola appiattire il più possibile.
  6. Rosolare per alcuni minuti e girare le frittelline lasciandole dorare anche dall’altro lato.
  7. Scolarle su carta assorbente e dopo pochi minuti servirle con accanto la crema di avocado accompagnata dai pomodori marinati.

Tags: , , , , ,
Postato in Ricette estive, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane, Secondi | 4 Commenti »


4 Commenti per “La lezione di vita e gusto dell’avocado”

  1. Michele Tuveri Scrive il giu 28, 2013 | Replica

    ciao Giuseppe, buonissimo tutto, a cena ieri. Mi mancava soltanto lo zenzero in polvere, ma la ricetta era troppo invitante, così mi sono fatto aiutare dalla menta, al posto dello zenzero, ma proverò anche con lui. E hai ragione: la farina integrale regala belle sorprese.
    Mi aiuti ad immaginarmi la differenza fra zenzero fresco e in polvere?
    Grazie e a presto
    michele

  2. Giuseppe Capano Scrive il giu 29, 2013 | Replica

    Ciao Michele,
    grazie anche di questa prova e riscontro. Ti ho già risposto in parte nel precario post di ieri, comunque quando possibile ritengo sia sempre meglio usare lo zenzero fresco, quello secco è abbastanza diverso è meno malleabile, diciamo più rigido come resa. Però come dicevo nel post negli impasti di farina si comporta bene, ha un buon piccante di fondo e può tornare utile per esaltare le farine alla base degli impasti. L’uso alternativo della menta mi sembra forse anche meglio però, il gusto dovrebbe averne guadagnato parecchio!
    A presto
    Giuseppe

  3. Tamara Scrive il lug 2, 2013 | Replica

    bel piatto Giuseppe, avevo già deciso di usare delle zucchine per stasera e delle polpette di melanzane, (le ho preparate ieri sera e non le ho cotte) mi manca solo l’avocado, vado a comprarlo, mi piace il piatto…di farina integrale ne consumo molta, anche ieri ho fatto dei biscotti di farina integrale, buoni stamani nel caffè…un abbraccio

  4. Giuseppe Capano Scrive il lug 2, 2013 | Replica

    Ciao Tamara,
    è un piacere risentirti.
    Molto bene così mi dirai come trovi l’abbinamento, a me piace proprio l’uso della farina integrale come esempio, perché spesso si pensa si possa usare solo per poche e limitate cose, mentre così non è.
    Considerando i suoi benefici è importante dimostrarlo anche nei fatti proponendo ricette stuzzicanti.
    Si sentivo ieri che parlavi dei tuoi biscotti, poi se ho tempo vado a vederli.
    A presto
    Giuseppe

Aggiungi un commento