Le interessanti notizie presenti su Cucina Naturale

Scritto da Giuseppe Capano il 21 maggio 2013 – 22:09 -

CN1305@copertina_ok.inddFra poco più di una settimana uscirà il nuovo numero di Cucina Naturale e avrò modo di parlarvene in anteprima come sempre.
Questo numero di maggio però è veramente interessante e anche se non ho, purtroppo, trovato il tempo di parlarvene più approfonditamente prima volevo segnalarvi lo stesso alcuni interessanti contenuti.

Da un lato le sempre interessanti notizie riportate da Francesco Bottaccioli nei suoi camei di notizie di benessere, nel più piccolo cameo si apprende, ad esempio, di come il cibo può dare dipendenza.
Tramite le neuroscienze si è scoperto, esaminando le problematiche legate all’obesità e in parte al sovrappeso che chi soffre di queste alterazioni conserva forti sollecitazioni al consumo malgrado il senso di sazietà sia abbondantemente raggiunto dall’organismo.
Lo si è osservato facendo guardare immagini di cibo a questi soggetti dopo aver mangiato in abbondanza.
Il desiderio di cibo rimaneva consistente dimostrando così un chiaro segno di dipendenza assimilabile alla dipendenza per altre sostanze ben più note e condannate.
Una ricerca che fa riflettere molto e dimostra come la mente abbia un ruolo profondo nelle dinamiche alimentari, molto al di la delle pure teorie esclusivamente nutrizionali e matematiche, non a caso destinate a fallire di fronte all’influenza che la mente ha sul cibo consumato.
Un altro servizio molto interessante parla della soia e di come da questo legume si possono ricavare una serie di prodotti molto interessanti ormai ben conosciuti: tofu, latte, yogurt, ecc.
La particolarità del servizio è che di questi prodotti di solito acquistati già pronti si racconta la genesi partendo dal prodotto grezzo in cascata: dalla soia gialla il latte, dal latte lo yogurt o il tofu, dallo yogurt la crema spalmabile e così via.
Un modo molto interessante per capire come la soia si trasforma, conoscere le dinamiche di produzione, provare la soddisfazione di preparare e “controllare” da se cosa si consuma.
Vi avevo poi già parlato a inizio mese del bel servizio di Franco Travaglini sulle fragole, la differenza che c’è tra biologiche e tradizionali, le diverse sfumature della loro stagionalità e tantissime e utilissime altre notizie su questo frutto.
Insomma i motivi per seguire, leggere e “usare” la bella rivista sono tanti e ogni mese ne troverete sempre di interessanti.
E io sarò qui a parlarvene come sempre!

Bavarese fragole 518


Tags:
Postato in Cucina Naturale, Tecniche Nuove | Nessun commento »

Aggiungi un commento