Le notevoli qualità della batata rossa trasformate in ricetta

Scritto da Giuseppe Capano il 27 novembre 2013 – 17:46 -

Antipasto marinato con batata rossa 318Riprendo il discorso sulla batata rossa perché tra un piatto e l’altro della mia programmazione settimanale sono riuscito a infilarci la creazione di una nuova ricetta con protagonista questo tubero.
Come dicevo nel post precedente dedicato alla batata le proprietà nutritive, terapeutiche e preventive variano dalle capacità antiossidanti, alla ricchezza in flavonoidi e antociani, al contenuto in fibre non trascurabile, alla presenza di minerali importanti, all’alto contenuto in vitamine A e C.

E in verità l’elenco è ancora lungo, ma un aspetto colpisce soprattutto, ovvero il consiglio di consumare a crudo il tubero comprendendo la preziosa buccia, notevolmente preziosa vista la forte capacità preventiva nei confronti di diabete, ipertensione e anemia.
Andava quindi provata a crudo per forza direi, anche se personalmente penso che è a cotto che sprigiona dal punto di vista aromatico tutta la sua potenza, la bellissima capacità addensante, il colore quasi struggente e unico, il suo legarsi in maniera eccellente con altri ortaggi estremamente preziosi come la cipolla.
In ogni caso vi presento oggi la mia possibile interpretazione a crudo in una sorta di carpaccio in cui la polpa rigorosamente sottile marina e si insaporisce con l’arancia, l’olio buono, l’origano e le olive.
Risultato buono, ma onestamente vorrei migliorarlo ancora, probabilmente serve una marinata un po’ più incisiva e anche invadente se si vuole a base di limone, a cui abbinerei una fine salsina di avocado aromatizzata magari con erba cipollina così abbiamo in risalto due bei colori distinti e due sapori contrapposti.
Diciamo che sarà il mio prossimo compito a casa.
Per ora eccovi questa ricetta, sperando sia di gradimento!

 

Antipasto marinato con batata rossa

Antipasto marinato con batata rossa 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g circa di batata rossa,
  • 4 arance,
  • 60 g circa di olive nere morbide,
  • 1 carota,
  • 2 cucchiai di semi di sesamo nero,
  • buon origano secco,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare con molta cura la batata rossa, asciugarla e con un pelapatate o uno strumento simile tagliarla in sottili fettine disponendole nei piatti.
  2. Sbucciare a vivo le arance e tagliarle in spicchi raccogliendo buona parte del succo che rilasciano, mescolare questo succo don 3-4 cucchiai d’olio e un pizzico di sale fino a formare un emulsione con cui condire le fettine di batata e lasciarle marinare per 20 minuti circa.
  3. Snocciolare e tagliare a fettine le olive, pulire la carota e ridurla in sottili striscioline, tostare leggermente i semi di sesamo nero.
  4. Condire le fettine di batata rossa con le olive e abbondante origano, mettere di fianco gli spicchi di arancia e negli spazi rimasti decorare con le striscioline di carota, completare cospargendo i semi di sesamo e servire.


Postato in Ricette vegetariane | Nessun commento »

Aggiungi un commento