Lenticchie declinate in agrodolce cipolloso

Scritto da Giuseppe Capano il 15 maggio 2013 – 18:03 -

Lenticchie con cipolle in agrodolce 318Anche la ricetta che vi presento oggi potrebbe aiutare a risolvere il problema del poco tempo a disposizione come raccontavo lunedì, basta un minimo di organizzazione preliminare.
Non a caso la ricetta è nata in maniera naturale nel momento in cui ci siamo ritrovati delle ottime lenticchie lessate dal giorno prima per verificarne la reale qualità e tenuta di cottura, con esito pienamente positivo.

Quindi nell’ottica di una personale organizzazione e pianificazione in cucina basta lessare le lenticchie in anticipo, anche 2-3 giorni senza problemi, e poi al momento realizzare la specifica ricetta.
Oppure tante altre, ad esempio io istintivamente con così buone lenticchie mi preparerei iper velocemente un buon risotto con un soffittino di scalogni (o cipolle), una giusta tostatura, una bella annaffiata di vino rosso e le lenticchie.
Bagnando poi se possibile con brodo vegetale, altrimenti ricorrendo a semplice acqua bollita con qualche foglia aromatica tipo alloro, magari qualche briciola di funghi secchi, una cipolla grigliata, dei gambi e foglie di prezzemolo, insomma un veloce brodino improvvisato al momento.
Vi sembra troppo lungo? No non lo è affatto, ci impiego più tempo io a descrivervelo e farlo capire che voi a farlo, dovete solo superare da un lato la pigrizia, dall’altro la convinzione sbagliata di non farcela in tempo.
Scommetto tutto quello che volete, sarà pronto prima di accorgervene, se poi si aspetterà un po’ di più vorrà dire che sarà gustato ancora meglio!!
Ma torniamo alla ricetta di oggi, insieme a queste lenticchie mi è apparsa la visione (no per carità, nulla che abbia a che fare con religioni, misticismo e simili!!) di un eccellente abbinamento con quelle cipolle in agrodolce che ho sperimentato diverse volte e con grande enfasi di piacevolezza nel corso di cucina del passato dicembre in occasione del menu di natale 2012.
Avendo delle belle e piatte cipolle bianche fresche le ho declinate come da ricetta collaudata con una lieve modifica, diciamo che l’intuizione migliore è stata quella di condire le lenticchie con il loro profumato e intenso fondo di cottura.
Eccellenti e in più senza usare altro olio.
L’unica pecca la foto che per la fretta non si può dire sia un capolavoro!
Credo però che a voi interessi il contenuto più che l’immagine per cui passo alla ricetta!

 

Lenticchie con cipolle in agrodolce

Lenticchie con cipolle in agrodolce 518

Ingredienti per 4 persone:

  • 4-5 cipolle bianche fresche medie,
  • 4 foglie di alloro fresche,
  • 4 rametti di timo fresco,
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero di canna,
  • 4-5 cucchiai di aceto,
  • 400 g circa di lenticchie lessate,
  • semi di papavero,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare le cipolle, tagliarle in 4-6 spicchi a seconda della grandezza e metterle in una padella insieme a poco olio, le foglie di alloro legate insieme ai rametti di timo e un pizzico di sale, coprirle e iniziare a rosolarle da sole a calore basso per 5-10 minuti.
  2. Aggiungere lo zucchero di canna, cuocerle per altri 5 minuti e versare l’aceto lasciando sul fornello il tutto per mezzo minuto, spegnere e lasciare intiepidire.
  3. Sfogliare completamente le cipolle cotte eliminando la radice e tagliarle a filetti, condire con il fondo di cottura agrodolce delle cipolle le lenticchie e regolarle di sale.
  4. Aggiungere buona parte delle cipolle stesse lasciando le più belle per decorare i bordi dei piatti dopo aver messo le lenticchie nel centro pressate in stampini tondi ad anello, completare con un poco di semi di papavero e servire tiepido freddo in base alla temperatura esterna.


Tags: , ,
Postato in Antipasti, Cucinare con poco, Insalate, Ricette senza Glutine, Ricette senza Latticini, Ricette senza Uova, Ricette vegane | 6 Commenti »


6 Commenti per “Lenticchie declinate in agrodolce cipolloso”

  1. cry68 Scrive il mag 15, 2013 | Replica

    ciao chef ormai ogni sera mi dai una dritta per fare cena e di questo ti ringrazio . volevo sapere quale aceto mettere in questa ricetta. io adoro le lenticchie . buona serata cry68

  2. Giuseppe Capano Scrive il mag 15, 2013 | Replica

    Ciao Cry,
    molto bene,
    ho usato aceto di vino di cui sono innamorato, ovviamente quello vero, purtroppo sommerso dal pseudo aceto industriale.
    Ma ci vedo molto bene anche un aceto di mele o un acidulato tipo quello di prugne orientale.
    Anzi quasi quasi la prossima volta esperimento così.
    È una ricetta fresca fresca che mi è piaciuta davvero tanto, se si amano le lenticchie e la cipolla.
    Mi sono divertito a vedere le facce di alcuni nel vedere le cipolle ben in vista, nel senso che gli è parsa una ricetta improponibile.
    Un lampante esempio di come le apparenze ingannino e anche tanto!
    A presto
    Giuseppe

  3. Tiziana Scrive il mag 18, 2013 | Replica

    Ciao Giuseppe, da quando cucino come mi stai insegnando, in casa tutti mangiano tutto. Ottime queste lenticchie, veramente sfiziose, gustose, davvero appetitose. Pensavo di avanzarne, oggi avrei fatto le frittatine, ma ieri sera ce le siamo sbafate tutte…che dirti: è bello aver scoperto le tue bontà e ti ringrazio per rendere pubblico il tuo sapere. A presto Tiziana.

  4. Tiziana Scrive il mag 18, 2013 | Replica

    A proposito io ho usato aceto di mele: ottimo!

  5. Giuseppe Capano Scrive il mag 18, 2013 | Replica

    Grazie Tiziana,
    mi fa molto piacere, sinceramente,
    Soprattutto sapere che ho “corrotto” tutta la famiglia!!!
    E’ un bella soddisfazione!
    A presto
    Giuseppe

  1. 1 Trackback(s)

  2. lug 22, 2013: Le fantastiche cipolle ricche di virtù alimenti, attenzione, cipolla, mondo alimentare, result, spazio - Italyan Style

Aggiungi un commento