Osteoporosi, un prezioso aiuto da un libro

Scritto da Giuseppe Capano il 12 febbraio 2012 – 22:37 -

Avevo già parlato dell’intervento di Barbara Asprea all’interno di Olio Officina Food Festival, sempre precisa e attenta nel comunicare concetti a volte poco facili da far comprendere.
In occasione del suo intervento avevamo selezionato anche una serie di suoi libri da mettere in vendita all’interno della libreria del festival, fra cui quello di cui mi occupo in questo intervento.
Argomento molto dibattuto ma su cui la mia impressione è che ci siano molte false convinzioni probabilmente generate dal gioco controverso che si fa spesso con il Calcio, non inteso come sport ovviamente.

Questo sale minerale è direttamente collegato con l’Osteoporosi da sempre, sul Calcio l’informazione in generale ci ha bombardato la testa con collegamenti diretti a latte, formaggi e latticini, il risultato è che in moltissimi pensano e credono che questo importante elemento si trovi solo in questi alimenti.
Chi si occupa di alimentazione in modo serio sa benissimo che non è così, ma non spetta certo a un semplice cuoco come me dibattere di temi legati a alte competenze riguardanti la scienza della nutrizione.
Per questo motivo sono molto contento di poter parlare di questo libro che mi sono letto con curiosità e interesse cercando di capire tutto il possibile su questo tema.
Il libro non nega certamente l’importanza dei latticini, ma giustamente affianca come importanza una serie di altri essenziali alimenti, oserei dire forse ancora più strategici e usa la bella metafora dei colori per farne ricordare l’importanza.
Così scopriamo la fisionomia del calcio bianco (latticini), azzurro (pesci), verde (ortaggi, semi, legumi e cereali), trasparente (acqua), una multiforme ruota di colori e cibi a cui difficilmente si penserebbe parlando di apporto di Calcio.
Il libro non si ferma solo a questo, intanto precisa e inquadra a dovere la patologia, si sofferma sugli errori dietetici che spesso si fanno, enfatizza la grande importanza dell’attività fisica arrivando a descrivere veri e propri esercizi di ginnastica da poter effettuare a casa, suggerisce accorgimenti per effettuare con accortezza i lavori di casa.
Definiti dieta e comportamenti corretti si arriva poi, nella parte finale del libro, alle ricette di cucina: prese direttamente dalla cucina del territorio, regionale Italiana, tradizionale Europea e di altri continenti, si pongono come linee guida pratiche su come nutrirsi in maniera corretta apportando le dovute risorse di Calcio all’organismo, non a caso ai classici nutrienti indicati nelle ricette è stata aggiunta la voce relativa a questo sale minerale.
Insomma un buon libro da leggere e consultare per tenersi informati e saper curare con saggezza le proprie ossa.
Come piccola postilla vi rimando a questo post dove ho parlato di un interessante e buono olio di olive con un plus molto interessante che si incrocia alla perfezione con gli argomenti trattati nel libro.
Di seguito la didascalia che accompagna il libro che potete trovare comodamente in vendita qui.

Si calcola che nel mondo circa 200 milioni di persone siano affette da osteoporosi. Solo in Europa, USA e Giappone, questa patologia colpisce più di 75 milioni di persone. Spesso si tende a considerare l’osteoporosi non come una patologia, ma come un destino inevitabile, dovuto al passare degli anni. Così non è: l’osteoporosi è un’alterazione degenerativa delle ossa caratterizzata dalla riduzione quantitativa della massa ossea e può verificarsi anche in giovane età. Tra le cause il patrimonio genetico conta, ma hanno anche molto peso le nostre abitudini di vita. Se svolgiamo attività fisica o meno, se mangiamo in modo equilibrato o sregolato, oppure se fumiamo e beviamo alcolici e quanto. In questo libro trovate un inquadramento della malattia e i consigli dietetici per menu giornalieri ricchi di calcio, con numerosi esempi di gustose ricette.

 

Copettina Osteoporosi


Tags:
Postato in Libri, Mondo alimentare, Tecniche Nuove | 3 Commenti »


3 Commenti per “Osteoporosi, un prezioso aiuto da un libro”

  1. sissa Scrive il feb 13, 2012 | Replica

    Buondì e ben ritrovato, spero più riposato ed in forma che mai!
    Sono già un pò a conoscenza nel mio piccolo di questo problema che è l’osteoporosi. Ne hanno parlato molto nel blog Il Pasto Nudo che seguo sempre. Questo libro lo avevo già addocchiato e dopo, quando andrò da naturasì per qualche acquisto, vedrò di considerarlo con più attenzione, visto che avevo proprio in programma di dare più di un’occhiata ai libri…..
    Grazie del suggerimento :)
    Buona giornata,
    Sissa

  2. Giuseppe Capano Scrive il feb 13, 2012 | Replica

    Buongiorno a te Sissa,
    si riposato abbastanza, del resto avevo solo una manciata di giorni a disposizione, ma mi accontento per ora.
    Andrò a vedere la discussione sul blog di cui accennavi e magari lo segnalo anche a Barbara, l’autrice del libro, di cui confermo la validità complessiva.
    Anche perché rimane un argomento su cui si leggono spesso notizie contrastanti, probabilmente frutto di interessi particolari, serve invece chiarezza e competenza visto che il problema non è da sottovalutare.
    Ho visto e letto sul tuo blog la prova dei biscotti, hai fatto un buon lavoro, il problema dell’impasto appiccicoso credo sia facilmente risolvibile correggendo con un po’ più di farina, è una situazione che si verifica con una certa frequenza dipendendo molto dal tipo di farina usato, dalla sua conservazione e dal grado di umidità che si porta dietro.
    Solo teoricamente la pasticceria è una scienza esatta!!
    Buone prove e a presto.

    Giuseppe

  1. 1 Trackback(s)

  2. feb 13, 2012: Osteoporosi, un prezioso aiuto da un libro | CookingPlanet

Aggiungi un commento